Faenza. Dopo gli attentati, in arrivo più forze dell’ordine.

Faenza. Dopo gli attentati, in arrivo più forze dell’ordine.
Faenza. Immagine di repertorio.

FAENZA. La città non sarà lasciata in balia della delinquenza. E’ questo il messaggio che i responsabili provinciali dell’ordine e della sicurezza hanno consegnato al sindaco Giovanni Malpezzi e ai rappresentanti delle forze politiche presenti in Consiglio comunale.

La riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica si è tenuta straordinariamente nel pomeriggio di venerdì 31 maggio a palazzo Manfredi proprio a dimostrazione che dopo l’attentato incendiario all’auto e all’abitazione dell’ex sindaco Claudio Casadio, ai gesto vandalico contro il municipio e a una vettura in piazza Nenni, nonché all’impennata di furti, ci sarà un incremento della presenza delle varie forze di polizia sul territorio.

Questo si dovrebbe tradurre in breve tempo anche nell’impiego di altri carabinieri e agenti di polizia a rinforzo di quelli già a disposizione. Voci captate al termine della riunione che si è tenuta comprensibilmente a porte chiuse, vista la delicatezza del momento, nella quale il prefetto di Ravenna Bruno Corda ha fatto il punto della situazione, prima di cedere la parola ai responsabili dei vari corpi di polizia. Sindaco e consiglieri hanno ringraziato i responsabili della sicurezza per il segnale forte che viene dato a cittadini e delinquenti: le due notti trascorse hanno visto una massiccia presenza di pattuglie di carabinieri, polizia e polizia municipale sulle strade del territorio comunale e si andrà avanti così.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale