Riccione. Nella sala ristoranti del Pascià si giocava d’azzardo.

Riccione. Nella sala ristoranti del Pascià si giocava d’azzardo.
Bisca clandestina. Immagine di repertorio.

RICCIONE. La Squadra Mobile di Rimini ha scoperto una bisca clandestina all’interno della sala ristorante della discoteca Pascià, a Riccione. In totale 41 persone, tra cui anche il 40enne titolare del locale, sono stati denunciate: i 32 giocatori per esecuzione di gioco d’azzardo, gli altri 9 (organizzatori delle serate) per organizzazione di gioco d’azzardo. In totale sono stati sequestrati 10mila euro e 6mila fiches.

Il blitz delle forze dell’ordine è scattato nella notte tra giovedì e venerdì, dopo due giorni di appostamenti fuori dal locale sulle colline riccionesi, dove c’era sempre movimento nonostante la discoteca fosse ufficialmente chiusa per alcuni lavori riguardanti la sicurezza.

Quando sono entrati locale, gli agenti hanno scoperto cinque tavoli attivi, con i giocatori che si scambiavano fiches targate Pascià giocando a Texas Holdem. Nel corso degli accertamenti si è scoperto che il locale nel weekend apriva come discoteca, negli altri giorni invece, dalle 21 alle 5, si giocava a poker clandestinamente. I giocatori venivano reclutati su Facebook o con il passaparola.

Ti potrebbe interessare anche...