Bagnacavallo. Medaglia d’oro per la Scatola Libro del nido di Villanova.

Bagnacavallo. Medaglia d’oro per la Scatola Libro del nido di Villanova.
La scatola libro .

BAGNACAVALLO. La Scatola libro realizzata dai bimbi del Nido d’Infanzia La Fattoria di Villanova si è aggiudicata il primo premio della quinta edizione del concorso “Un disegno per Claudio”, indetto da Comune e Nido d’Infanzia di Russi, in collaborazione con la famiglia di Claudio, in memoria del bimbo prematuramente scomparso.

Sabato 18 maggio, in occasione della premiazione svoltasi a Russi, parte del personale e alcune famiglie hanno così ritirato il buono spesa di 300 euro spendibile presso il negozio “Sogno del bambino” di Lugo, che verrà utilizzato per l’acquisto di materiale didattico.

L’edizione 2013 del concorso, rivolto ai servizi per l’Infanzia da 0 a 6 anni, era intitolata Il cibo: lo assaggio, ci gioco, ci paciugo, e ha puntato l’attenzione sul cibo, inteso non solo come bisogno primario, ma anche come fonte di molteplici esperienze sensoriali.

“Abbiamo deciso di partecipare – commentano le insegnanti del Nido di Villanova – portando e donando un pezzetto di creatività di ogni bambino e bambina frequentante il nostro asilo. Con diversi alimenti, sperimentati artisticamente, i bambini hanno realizzato disegni che sono stati rilegati e confezionati dando vita a una “Scatola libro”.

La confezione realizzata dal Nido la Fattoria racchiude 23 elaborati, corredati da documentazione fotografica, realizzati utilizzando tecniche diverse. I bimbi si sono divertiti a stampare con i filtri di tè e karkadè, con colla vinilica, colore e zucchero hanno realizzato fantastiche e fantasiose stradine, manipolando una pastella di cacao e acqua hanno dato colore a cartoncini bianchi usando le mani come pennelli e infine, con purea di piselli ed erbe aromatiche, hanno dato vita a quadri astratti.

“Il riconoscimento ottenuto – sottolinea l’assessore ai Servizi per la Prima Infanzia Angela Rossetti – premia l’entusiasmo creativo dei bambini e la professionalità delle educatrici che, con tanta passione, svolgono quotidianamente il loro lavoro. L’elaborato premiato, parte integrante del piano pedagogico-didattico, è il risultato di un’attività svolta nel corso dell’anno durante la quale bambini e bambine hanno sperimentato, inventato e creato in forma libera e spontanea sotto l’ala protettrice delle insegnanti in un ruolo di guida e di regia. Si tratta di un grande risultato di cui l’intera comunità va fiera”.

(258-13)

Ti potrebbe interessare anche...