‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’: nel nome di Verdi agricoltore l’edizione 2013 della manifestazione.

‘Emilia Romagna è Un Mare di Sapori’: nel nome di Verdi agricoltore l’edizione 2013 della manifestazione.
Fuoco al Mito.

EMILIA ROMAGNA. Giuseppe Verdi fu anche un appassionato e abile imprenditore agricolo e per tutta la vita mantenne un rapporto intenso e profondo con la sua terra e i suoi prodotti. “Il suo amor per la campagna è diventato mania, follia, rabbia, furore, tutto ciò che voi volete di più esagerato. Si alza quasi allo spuntar del giorno per andare ad esaminare il grano, il mais, la vigna. Rientra rotto di fatica” – scrive in una lettera la moglie Giuseppina Strepponi.

E’ all’ “altro” Verdi che, nel bicentenario della nascita, l’Assessorato regionale all’agricoltura dedica l’edizione 2013 di “Emilia Romagna è Un Mare di Sapori” il cartellone di eventi, spettacoli, degustazioni che toccherà da luglio a settembre le principali città dell’Emilia e le località balneari della Riviera. “Ai turisti che visitano la Riviera emiliano romagnola e le nostre città d’arte vogliamo raccontare le eccellenze enogastronomiche e il territorio di cui sono espressione, ma soprattutto i valori e le passioni che le sottendono – ha spiegato oggi durante la presentazione al Teatro Comunale di Bologna l’assessore regionale all’agricoltura Tiberio Rabboni – per questo abbiamo scelto, dopo Giovanni Pascoli e Pellegrino Artusi che hanno accompagnato le precedenti edizioni della manifestazione, Giuseppe Verdi, un uomo in cui l’amore per la musica si accompagnò all’amore per il cibo e le tradizioni della sua terra”.

Ben sette le province coinvolte, dall’entroterra al mare: Piacenza, Parma, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena, Rimini. Tra le novità dell’edizione 2013 lo spettacolo in prosa “L’Altra Opera, Giuseppe Verdi agricoltore” a cura dell’Associazione “Terre Traverse” mentre ritornano tra gli appuntamenti ormai tradizionali le serate di “Tramonto di DiVino” sette tappe dedicate ai grandi vini dell’Emilia-Romagna in abbinamento con i prodotti tipici DOP e IGP del territorio; le quattro date di “Fuoco al mito”, con la suggestiva cottura del Parmigiano Reggiano che verrà poi servito in degustazione in abbinamento a Lambruschi frizzanti e rosati; le due anteprime del “Porretta Soul Festival” con esibizione di gruoppi soul e rhythm&blues; la disfida tra i prosciutti e le malvasie di Emilia-Romagna e Croazia che dal primo luglio entra nell’Unione europea; la due giorni di “Piacenza è Un Mare di Sapori”, “Sapori da Mare” nel ferrarese, “Sapore di Sale” a Cervia e la “Sagra della Vongola” a Goro.

Dedicato a Giuseppe Verdi anche il gioco on line sul sito www.unmaredisapori.com per scoprire attraverso un tour virtuale i prodotti agroalimentari che hanno accompagnato la vita del Maestro di Busseto, con premio finale costituito da un week-end lungo una delle 15 Strade dei Vini e dei Sapori.

Ti potrebbe interessare anche...