Gambettola. Ampliamento del cimitero urbano: pubblicato il bando per la concessione.

Gambettola. Ampliamento del cimitero urbano: pubblicato il bando per la concessione.
Comune di Gambettola. Immagine di repertorio.

GAMBETTOLA. Al via l’ampliamento del cimitero urbano. Pubblicato il bando per la concessione delle aree per le tombe di famiglia.

“Abbiamo recentemente approvato il progetto preliminare per l’ampliamento del cimitero comunale. Si concretizza così un altro impegno che l’Amministrazione si era assunta qualche mese fa – spiega Roberto Sanulli, Assessore ai Lavori Pubblici – Il progetto, che verrà realizzato a stralci, prevede la sistemazione dell’intera area di proprietà comunale, che occupa una superficie di circa 7.300 mq”.

Nell’area oggetto dell’intervento verranno realizzati: 1.914 loculi; 144 cellette ossario/funerarie; 272 fosse per l’inumazione, e sono previste 18 aree da cedere in concessione per la costruzione di tombe di famiglia. Inoltre, abbiamo deciso ampliare e valorizzare l’attuale ingresso di servizio sul lato nord. Verrà sistemato lo stradello di accesso e verranno realizzati alcuni nuovi parcheggi tali da consentire l’accesso all’area di ampliamento senza passare dall’ingresso principale ed accorciare notevolmente il tragitto, per favorire le persone con problemi motori.

“Abbiamo elaborato una previsione che risponde alle esigenze della nostra comunità per i prossimi 25/30 anni e che, con la concessione delle aree per la costruzione delle tombe di famiglia, ci permetterà di reperire le risorse per avviare la manutenzione straordinaria di riqualificazione della parte più antica del nostro cimitero, risalente a fine ‘800 – continua l’assessore – Relativamente alle aree per le tombe di famiglie, è già stato pubblicato il bando; gli interessati dovranno presentare la relativa domanda entro il 30 agosto. Si può prendere visione del bando consultando il sito del comune oppure recandosi presso l’ufficio lavori pubblici in via Garibaldi, nel qual caso si potrà verificare la durata della concessione, i costi, la collocazione delle aree e le norme relative alle edificazioni”.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale