La missione in Turchia con le imprese di Forlì-Cesena.

La missione in Turchia con le imprese di Forlì-Cesena.
La Camera di Commercio. Immagine di repertorio

FORLì. La missione multisettoriale in Turchia, che si è svolta dal 23 al 26 giugno scorso, rappresenta la terza fase di un progetto che vede coinvolti la Camera di Commercio di Forlì-Cesena e l’istituto bancario Unicredit. L’obiettivo primario di questa iniziativa consisteva nel favorire l’internazionalizzazione delle imprese del territorio aprendo nuove prospettive specialmente in questo periodo di crisi. La scelta della Turchia è motivata dal fatto che si tratta di un paese in forte espansione dal punto di vista sia economico che politico, molto interessata al nostro “Made in Italy”; è un mercato, quindi, dalle grandi opportunità per le piccole e medie imprese italiane.

Questo terzo appuntamento rientra nel programma che nasce da un Accordo siglato nel 2012 tra la Camera di Commercio e Unicredit SPA., accordo che prevede un’azione sinergica tra i due enti proprio per portare le imprese sui mercati internazionali, attraverso un calendario di attività stilato sulla base, in primis, dalle esigenze delle imprese stesse.

Nei due precedenti incontri di approfondimento, svoltisi a settembre 2012 e a giugno 2013, sono stati affrontati i temi legati alla situazione economica e alle opportunità commerciali del Paese; iniziative utili, preliminari alla visita che otto aziende locali hanno portato a termine nei giorni scorsi in Turchia.

I rappresentanti delle otto imprese – Onit Group srl (Cesena), Babbi srl (Bertinoro), Otosan di Gianardi Massimiliano (Forlì), Cangini Benne srl (Sarsina), General d’aspirazione sas (San Mauro Pascoli), Costamp srl (Forlì),BRB Tecnoscale srl (San Mauro Pascoli), Fase Engineering spa (Forlì)- insieme con due funzionari di Unicredit e con Valentina Bugani, Responsabile Internazionalizzazione di Unindustria, in rappresentanza della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, hanno effettuato una sessantina di incontri con operatori turchi (una ventina presso le sedi delle aziende), mediante il coordinamento di Tiziano Furlan, di MDA Consulting, partner tecnico che ha organizzato gli incontri d’affari.

Premesso che le tensioni in atto nel Paese non hanno per nulla influito sullo svolgimento della missione, il giudizio sulla missione stessa è nel complesso positivo: gli operatori si sono dichiarati soddisfatti, sia dei contatti avviati, o che potranno essere avviati nei prossimi mesi, sia dell’assistenza sui temi della contrattualistica e legislazione fiscale e doganale fornita dal pool di esperti e tramite i servizi della sede turca di Unicredit, Yapikredi.

“Queste missioni – dichiara Alberto Zambianchi, Presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena -, rappresentano un’occasione importante per approcciare mercati ricchi di potenzialità per i nostri prodotti, che sono ovunque apprezzati per il loro alto livello qualitativo. L’internazionalizzazione che la Camera di Commercio promuove, favorisce azioni che accreditano le nostre aziende in mercati considerati non solo di scambio, ma anche come luoghi in cui siano possibili sinergie commerciali, culturali e istituzionali. Proprio uno di questi luoghi è la Turchia, storico “ponte” tra Oriente ed Occidente, Paese con un buon tasso di crescita e con un assetto economico che ha in comune con l’Italia la forte componente di piccole e medie imprese.”

Per informazioni:

Ti potrebbe interessare anche...