Ravenna festeggia il suo santo patrono, martire e vescovo Sant’Apollinare.

Ravenna festeggia il suo santo patrono, martire e vescovo Sant’Apollinare.
Sant'Apollinare. Immagine di repertorio.

RAVENNA. Ravenna, città di mare e di acque, festeggia il suo santo patrono, martire e vescovo, Sant’Apollinare raccontato nei quadri del Mar.

Le visite guidate gratuite sono in programma sabato 20 luglio, domenica 21 luglio e martedì 23 luglio alle 19 su prenotazione allo IAT di Ravenna: tel. 0544 35755.

A tutti i partecipanti, in particolare ai più piccoli, in omaggio un quaderno didattico per aiutare a riconoscere la figura del Santo nelle testimonianze artistiche del Museo e della Città.

Per la prima volta quest’anno la comunità ravennate festeggia il proprio santo patrono con un calendario ricco di eventi.

Tra le poche fonti scritte di cui si dispone, la “Passio Sancti Apollinaris” collega Apollinare all’apostolo Pietro che, dopo averlo battezzato ad Antiochia, lo avrebbe mandato a evangelizzare Ravenna, città nella quale esercitò il suo apostolato per vari anni. Costretto ad allontanarsi a causa delle persecuzioni, vi fece poi ritorno rimanendovi fino a quando, su decreto di Vespasiano, venne processato e martirizzato. Sul luogo ove erano custodite le sue spoglie, fuori delle mura della città di Classe, fu costruita la basilica a lui dedicata.

Ti potrebbe interessare anche...