Notizie ( non solo) di sport. L’oro di Martina Grimaldi. E la speranza di Fernando Alonso.

Notizie ( non solo) di sport. L’oro di Martina Grimaldi. E la speranza di Fernando Alonso.
Martina Grimaldi ( repertorio)

CRONACA DI SPORT E ALTRO. Per noi, dovrebbero prendere gli ultimi ottocento metri di Martina Grimaldi nella 25 chilometri di fondo ai Mondiali di Barcellona, registrali, e proporli sistematicamente laddove si crea ( e si commenta) sport nel nostro Paese.

Probabilmente le sue avversarie, dalla maramalda Cunha ( campionessa olimpica), alla Mauer ( che credeva di avercela fatta), alla Fabian ( americana mai morta), credevano fosse un affare a tre, il titolo, quasi una questione in sospeso tra loro dopo Londra 2012. E invece ecco rispuntare la solita, inattesa, inaffondabile azzurra, che dopo essersi giudiziosamente gestita per 24 chilometri è balzata fuori quando meno le avversarie se lo aspettavano. Senza timore, bracciata su bracciata. E con un animus pugnandi degno d’un legionario romano, fino al tocco finale, di appena un centesimo avanti a quello della germanica Mauer, illusa  disillusa nel giro di pochi attimi.
Al quarto posto è arrivata un’altra azzurra, la Franco, a dimostrazione che la scuola c’è e produce. Senza complessi d’inferiorità verso nessuno. Un po’ sul grigio sono rimasti, semmai, i maschi. Ruffini ha tagliato il traguardo solo al 7° posto. Si potrà rifare a Rio. Basterà solo che si vada a vedere ( e studiare ) il filmato degli ultimi 800 metri di Martina Grimaldi.

POLE GP DI UNGHERIA. Poi ci sarà una sosta. E la Ferrari  sogna di arrivarci con un divario punti dalla Red Bull di Vettel inferiore ai 34 attuali. Da come sono andate le prestazioni per la pole, non è che ci sia da fare salti di gioia. La ‘rossa’  sì è concentrata ( tutta) sulle qualifiche e ancora una volta, come ha notato J.Villeneuve, ha sbagliato.
Al momento questa è la griglia: Hamilton, Vettel e Grosjean. Il nostro  Fernando è (solo ) quinto. Massa è ( solo) settimo. E tuttavia l’asturiano di Maranello non si dispera ” E’ stato – dice – un mezzo miracolo. Si tratta di una buona notizia. Partiremo dal lato dispari, per una gara tutta da vedere. Anche perchè non possiamo dire nulla di definitivo sul comportamento delle gomme su un asfalto tanto bollente”.

ALTRE DEL WEEK END. C’è dell’altro in questo week end. Il nuoto che ( da domenica) farà scendere in campo i suoi fenomeni; la pallanuoto ( maschile femminile) per gli ottavi; e i tuffi, con la nostra Tania Cagnotto impegnata dal trampolino di 3 metri.

Del calcio riparleremo. Così Adriano Galliani avrà modo di studiarsi in santa pace il fondo Doyen proprietario del cartellino di molti giocatori ( tra cui l’esterno Ola John) per capire se, almeno in questo modo, dato che il suo patron è piombato  nella lista dei caduti in  povertà, potrà portarsi a Milanello qualche regaluccio. Altrettanto dicasi per Massimo Moratti, che della margherita che gli ha messo in mano il riccone indonesiano non sa più staccarsi. Scusate, ma Moratti è un indigente nei confronti di Thaohir?

Dal Setterosa, se si ripropone come con l’Ungheria, non ci aspettiamo nulla, A meno che non si vada a rivedere il filmato degli ultimi 800 metri di Martina Grimaldi. Per ricordarsi, anche loro, d’avere sangue azzurro nelle vene. Dal Settebello, invece, qualche speranza in più ce l’abbiamo. Anche se il percorso per riconfermarsi parrebbe tortuoso. Ne ipotizziamo uno: ora la Cina ( battibile), poi la Spagna ( ostica) e quindi la Serbia ( per una rivincita). In finale ci potrebbe essere l’Ungheria.
Nei tuffi la nostra Tania,  atleta tra le più defraudate della specialità, stanca ma mai battuta, potrebbe  prendersi una ( meritata) soddisfazione sulle cinesi, He Zi e Wang Han, quasi imbattibili dal tre metri ( soprattutto) ”  quando si alza la difficoltà dei tuffi e c’è da rischiare tutto”. Ma se anche nei tuffi come nel calcio, con Eupalla, c’è un dio a presiedere alla gloria degli uomini e delle donne, un pensierino dovrebbe farlo per restituire a Tania quel che a Tania è stato finora tolto. Cosa dovrebbe venir fuori? Meglio non pensarci!

Ti potrebbe interessare anche...