Notizie e commenti di sport. Il calcio delle ‘pazzie’. Dal Real Madrid, 350 milioni per Bale e C. Ronaldo !

Notizie e commenti di sport. Il calcio delle ‘pazzie’. Dal Real Madrid,  350 milioni per Bale e C. Ronaldo !
Real Madrid ( repertorio)

CRONACA ( NON SOLO) SPORTIVA. I media celebrano le ‘pazzie‘ nello sport, o meglio, nel calcio europeo,   come ‘ grandi eventi‘. E lo fanno mostrando una evidente eccitazione. Come avessero disseppellito  la tomba di Ramsess II, o scovato il tesoro dei Maya, o messo le mani su i forzieri ripieni di dobloni, gioielli, ori, d’un pirata di Caraibi. Evidentemente il luccichio della ricchezza liquefà anche le menti più posate. E non importa da dove giunga quella ricchezza, e come venga gestita, e che finalità percorra.
Qualche tempo fa un francese dalle ( purtroppo) chiare origini italiane, ora presidente Uefa, aveva promesso di monitorare i flussi di denaro. Per tutelare le società storiche, ovvero quelle che hanno scritto i capitoli fondanti del gioco del calcio; ma anche per dare ordine ( e trasparenza) a bilanci che vanno e vengono dai paradisi fiscali alle sedi dei maggiori club europei. E finchè si paga, tutto bene. Il problema sarà quando da quei paradisi non giungeranno più i danari ( al momento) riposti in cassa. Il bussines, si sa, da che mondo è mondo, non guarda in faccia a nessuno. E se capiamo quelli che delirano davanti alle luci abbaglianti d’un forziere, così non accettiamo che chi dovrebbe garantire un futuro allo sport, o anche solo al calcio strizza soldi, se ne stia appisolato da qualche parte. Perchè lui, almeno lui, anche se solo lui, dovrebbe verificare se ‘ il bel cavallo lasciato dal nemico fuori delle mura di Troia porterà vittoria o sventura’.

LE PAZZIE REAL. Il Barca s’è caricato con un esborso enorme il giovane Neymar. Figuriamoci se il Real, che al Barca non vuol stare dietro neppure d’un millesimo, non avesse raddoppiato l’esborso. I soldi evidentemente sono segno, per loro, di buona salute. Il problema è che ai 150 milioni per Bale dal Tottenham, ne ha aggiunti altri 200 circa per il rinnovo quinquennale del contratto di Ronaldo, quello portoghese e non brasiliano. Per un totale di 350 milioni. Niente di nuovo. Perchè ci sono atleti Oltremanica che percepiscono anche di più. Come quell’Harris del baseball, indiziato per doping.
In Europa no, certe cifre, non erano mai state spese. Soprattutto in un Paese in grave crisi, con milioni di giovani disoccupati, e dove Barca e Real sono i residuati di  mostri preistorici che continuano a divorarsi  tutte ( o quasi) le ( sempre più risicate) risorse del calcio ( ormai in fuga) di quel Paese.
Barca e Real non sono soli. Perchè a loro si sono accodati in allegra brigata, qualche spendaccione dell’Est o del Golfo. Ma si sa che da loro i soldi viaggiano liberi come le nuvole in cielo. Semmai è l’Europa, la vecchia, saggia Europa, compresa la parsimoniosa Alemannia, che davanti a tutto questo finge di dormire. Anzi, di eccitarsi, davanti a tanto ben di Dio. Del resto noi che possiamo dire? Non è forse stato uno dei nostri, antico certo, prima di sfasciarsi completamente, ad inventare quella tragica verità ” Pecunia non olet” ?

IL NUOVO QUADRO. Comunque stiano le cose, non è detto che Barca e ( soprattutto ) Real asfaltino nessuno. Anzi, ultimamente, sono state asfaltate. In primis dalla parsimoniosa Alemannia ( che però non si capisce bene perchè sia andata a spendere un tesoro per portarsi il Pep in casa quando già vinceva tutto) . E in parte anche da noi, miserelli, decaduti, e però con un recente sussulto di ripresa. A Napoli, a Firenze. Alla  Juve, no, perchè quella sta indicando ( da tempi non sospetti) una strada ( davvero) seria per fare sport, o meglio calcio, al vertice,  e senza vendersi e vendere  a chicchessia o dissanguarsi e dissanguare.
Intanto, nell’attesa della ripresa del Campionato a fine agosto, le nostre volano tra un oceano e l’altro per le amichevoli. Tutte a buco, o quasi. Se questo significa ‘ promozione’ figuriamoci che ci pioverà in testa nei prossimi anni. Ma quel Thaohir, tycoon indonesiano, siamo sicuri che s’è innamorato di noi e che  proietterà l’Inter in una dimensione internazionale? Non è che ci ha scelto perchè ci ha trovato più a buon mercato? Beh, forse più che le squadre di club ( Juve a parte) avrà visto gli azzurri di Prandelli. E sì, quelli, sarà per le maglie coperte di medaglie, in effetti, danno un’altra impressione!

Ti potrebbe interessare anche...