Ravenna. Ventuno nuovi alberi di privati tutelati dal Comune.

Ravenna. Ventuno nuovi alberi di privati tutelati dal Comune.
Pini secolari. Immagine di repertorio.

RAVENNA. Su proposta di Guido Guerrieri, assessore all’Ambiente, la giunta ha approvato il verbale della commissione che ha valutato le istanze avanzate dai cittadini per l’inserimento di alberi di loro proprietà tra quelli considerati di pregio e per questo tutelati dal Comune.

Alla verifica delle piante da tutelare collaborano gratuitamente il Corpo Forestale dello Stato e il Servizio fitosanitario regionale di Ravenna.

Ai 23 alberi già tutelati dall’amministrazione – nove pini, nove querce, due pioppi, un cedro del libano, un gelso nero e un ginko biloba – se ne sono così aggiunti altri 21, per un totale di 44.

Con l’avvenuto riconoscimento della tutela il Comune provvede, a proprie spese, alla manutenzione delle alberature protette anche private, tramite l’azienda che esegue le ordinarie manutenzioni del verde pubblico. Cinque i criteri utilizzati per la valutazione: la vetustà della pianta; il buono stato fitosanitario generale; la preferenza per specie autoctono/naturalizzate; l’elevato valore paesaggistico; la rarità della specie arborea.

Tra i 21 nuovi alberi tutelati dal Comune figurano un ciliegio da frutto, una quercia e 19 pini.

Il ciliegio da frutto si trova a Santerno, in via Carraia Bezzi 178: si tratta di una pianta in buono stato fitosanitario, con circonferenza di 203 centimetri, collocata in un contesto agricolo tipico della campagna ravennate, nella corte di un fabbricato rurale ristrutturato e circondato da frutteti di un’azienda agricola. L’albero risulta piantato negli anni ’30 ed è ancora molto produttivo.

La quercia si trova a San Pietro in Vincoli, in vicolo Santa Croce 4, ed è stata giudicata dalla commissione un albero dotato di ottimo valore estetico; ha una altezza stimata di 33 metri e una circonferenza di 390 centimetri.

Infine si è deciso di tutelare 19 pini che si trovano a Savarna, in via Savarna angolo via Aratro; gli alberi sono disposti in filare e si è ritenuto che abbiano un valore paesaggistico importante, contrassegnando l’accesso nord della frazione; hanno circonferenze variabili da 233 a 166 centimetri.

Ti potrebbe interessare anche...