San Mauro Pascoli. Il 7 e 8 settembre un weekend ‘green’ a Villa Torlonia.

San Mauro Pascoli. Il 7 e 8 settembre un weekend ‘green’ a Villa Torlonia.
Il raduno delle dream car.

SAN MAURO PASCOLI. Si annuncia un weekend consacrato alla filosofia “green” a San Mauro Pascoli dove, nell’impareggiabile cornice di Villa Torlonia, sabato 7 e domenica 8 settembre è in programma una due giorni di ciclismo e motori.

Si parte sabato con un evento planetario: il raduno di Tesla Motors, il prestigioso marchio automobilistico californiano che produce auto elettriche di altissima gamma. In Italia le auto Tesla sono ancora riservate ad un pubblico selezionatissimo (se ne importano non più di una quarantina all’anno), ma nel resto del mondo, il marchio americano è già nel gotha delle grandi case automobilistiche mondiali, tanto che nel 2013 Tesla è stata incoronata come auto elettrica dell’anno.

Partner italiano per gli eventi del marchio Tesla è Claudio Assenza, manager rampante della Raceway, che distribuisce nel mondo l’eco-brand S-light: “Il nostro core business – spiega Assenza - sono i telai in carbonio e titanio per biciclette, ma la filosofia di Tesla, impostata sulle emissioni zero, si incastona perfettamente con la nostra mission aziendale. Le Tesla sono auto di formidabili prestazioni e con un’autonomia di percorrenza senza precedenti. Sono vetture iper-ecologiche che hanno riscosso un grandissimo successo tra sportivi e manager, perché abbinano al comfort di una berlina la reattività e l’agilità delle migliori sportive. Basti pensare che le azioni Tesla, sulla borsa americana, sono passate in pochi mesi da 30 dollari a 170. Il fatto che questo evento si svolga proprio a San Mauro Pascoli è una formidabile opportunità per tutto il territorio che, grazie a Tesla, vivrà negli States un momento di straordinaria visibilità mediatica”.

Il giorno seguente, si spengono i motori e si lascia spazio ai ciclisti amatoriali, impegnati nella sesta edizione della Granfondo cicloturistica Uisp “Memorial Giovanni Pascoli” che, lo scorso anno, portò a San Mauro circa 2000
partecipanti. Anche in questo caso non si può parlare di semplice “evento sportivo” perché, ad ispirare questa gara – che chiude il circuito Tricolore Uisp e Romagna Sprint – vi sono, in primis, nobilissimi obiettivi: “L’aspetto
agonistico – spiega Dino Tamburini, presidente dell’Ecology Team che, con lo staff dell’Ecology organizza la rassegna – è del tutto secondario, perché a noi interessa soprattutto l’elemento promozionale, ovvero far conoscere a tante persone, e alle loro famiglie, la bellezza delle nostre terre, le eccellenze della nostra gastronomia e anche l’importanza della cultura dell’accoglienza, di cui la Romagna è sempre stata maestra. Villa Torlonia, per altro, conferisce a questo evento mille suggestioni e ci piace pensare che, al termine di questa due giorni interamente ‘green’, avremo rilasciato nell’ambiente né più né meno le stesse emissioni della Cavallina Storna di Giovanni Pascoli”.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale