Lugo. 33 monumenti della Bassa Romagna in lizza per ‘Wiki Loves Monuments’.

Lugo. 33 monumenti della Bassa Romagna in lizza per ‘Wiki Loves Monuments’.
Monumento al Tessitore, Schio

BASSA ROMAGNA. Anche la Bassa Romagna, con i comuni di Conselice, Cotignola, Bagnacavallo e Lugo, è in lizza al concorso internazionale “Wiki Loves Monuments”.

“Si tratta di un percorso in divenire, un’opportunità in più per fare conoscere i nostri territori a un pubblico più vasto – ha dichiarato il presidente dell’Unione dei Comuni, Raffaele Cortesi -. Quest’anno siamo riusciti a inserire nel concorso quattro comuni; si tratta di un’esperienza nuova, e ovviamente ci auguriamo dal prossimo anno di partecipare con le potenzialità di tutti e nove i comuni della Bassa Romagna”.

Wiki Loves Monuments è un concorso fotografico internazionale che ha per obiettivo la valorizzazione visiva del patrimonio artistico, italiano e internazionale. Qualsiasi cittadino o turista può inviare una foto del proprio monumento del cuore entro il 30 settembre. La formula è semplice: basta fotografare uno o più dei monumenti nella lista di quest’anno, poi caricare l’immagine via internet sulla banca dati e immagini di Wikipedia. Non è necessario riprendere il monumento per forza durante il mese di settembre, si possono anche inviare immagini scattate in passato. La cosa importante è che l’invio deve essere effettuato entro il 30 di settembre 2013. Una volta pubblicate sul sito di Wikipedia, in tutto il mondo, tutti potranno vedere le immagini in concorso.

A stabilire i vincitori del concorso nazionale sarà la giuria di qualità istituita da Wikipedia Italia. Gli scatti migliori avranno poi anche l’opportunità di competere per il premio internazionale, insieme con gli scatti provenienti dagli altri paesi partecipanti; ma nel frattempo le immagini avranno già avuto la possibilità di fare il giro del mondo, grazie all’effetto rete e al respiro globale dell’iniziativa.

In Emilia Romagna sono ben 417 i monumenti fotografabili (il 40% sul totale dei partecipanti in Italia), sparsi per 43 Comuni da Piacenza a Rimini.

Sono 33 i monumenti e i luoghi fotografabili nella Bassa Romagna.

A Conselice il monumento alla Libertà di stampa e stampa clandestina, la piazzetta Guareschi e il monumento alle Mondine e agli Scariolanti. A Cotignola il parco Pertini, la chiesa e il complesso San Francesco, la chiesa del Suffragio, la Torre d’Acuto, palazzo Sforza e casa Varoli. A Lugo il Pavaglione, il Canale dei Mulini, la Rocca Estense, il teatro Rossini, palazzo Trisi, il parco del Loto, il parco Golfera, la chiesa del Carmine, la chiesa della Collegiata, l’oratorio di Croce Coperta, la chiesa del Suffragio, l’ex oratorio di Sant’Onofrio, la chiesa di Campanine (Santa Maria in Fabriago), la chiesa di Ascensione. A Bagnacavallo piazza Nuova, il percorso ciclabile sul Lamone, vicolo degli Amori, il teatro Goldoni, il convento di San Francesco, la Torre civica, il giardino dei Semplici e degli aforismi, la pieve di San Pietro in Sylvis, l’etnoparco Villanova delle capanne, il percorso ciclabile Bagnacavallo-Villa Prati.

Ti potrebbe interessare anche...