Emilia Romagna. Cervia. Un ruolo attivo nel sostegno scolastico ed extrascolastico 2013-2014.

Emilia Romagna. Cervia. Un ruolo attivo nel sostegno scolastico ed extrascolastico 2013-2014.
Disabili ( repertorio)

CERVIA. Il comune di Cervia ha sempre scelto di svolgere un ruolo attivo nell’ambito del sostegno scolastico, nell’ottica che un servizio improntato alla ‘qualità’ vada a qualificare ulteriormente l’offerta formativa delle scuole del proprio territorio e costituisca un segnale forte di sensibilità sociale, da realizzarsi nell’ambito delle sinergie che scaturiscono dal rapporto di tutti coloro, che a vario titolo, prendono parte al sostegno educativo.

LA DETERMINA. Con determina n. 813/2013 si è affidata, a seguito di gara ad evidenza pubblica, la gestione del servizio di sostegno scolastico ed extrascolastico (organizzazione di attività ludico ricreative e in positiva interazione con gli altri al di fuori del contesto scolastico, assistenza nei momenti di aggregazione con i coetanei, gestione di un Centro pomeridiano extra scuola rivolto a minori disabili frequentanti la scuola media e superiore volto a costruire progetti educativi e formativi, oltre che ad assolvere la semplice quanto indispensabile funzione di sostegno alle famiglie nella cura dei ragazzi).
LE MOTIVAZIONI. ”Con grande sacrificio dell’Amministrazione, visti i tagli del bilancio – dichiarano l’assessora ai Servizi sociali ed educativi Fabiola Gardelli e l’assessora alla Pubblica istruzione Michela Bianchi – riusciremo anche per i prossimi tre anni a dare una risposta, per il solo sostegno scolastico, a circa 50 minori, dall’infanzia alla secondaria di 2° grado, con un costo triennale di euro 1.914.000. Dopo molti anni di gestione del servizio da parte del consorzio Selenia di Ravenna, la nuova affidataria per i prossimi 3 anni è la City Service coop sociale di Busto Arsizio (VA)”.
Grazie al richiamo espresso previsto nel capitolato di gara a quanto previsto dall’art. 37 CCNL delle coop sociali, nei cambi di gestione da una coop all’altra, gli educatori precedentemente impegnati in tale servizi sono stati assunti a tempo indeterminato, e grazie anche alla disponibilità mostrata dalla Coop City Service, con decorrenza dal 12/9/2013, data di affidamento dei servizi (quindi dal giorno successivo a quello di linciamento dalla coop Selenia)”. ” Ciò ha consentito – concludono le Assessore- la massima tutela dei lavoratori e una continuità educativa rispetto ai minori disabili che costituisce elemento di grande efficacia nella realizzazione del progetto educativo personalizzato”.

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...