Mobilità sostenibile. Ravenna. Tornano in funzione le 5 colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli.

Mobilità sostenibile. Ravenna. Tornano in funzione le 5 colonnine per la ricarica elettrica dei veicoli.
Colonnine del gas ( immagine di repertorio)

RAVENNA &  RICARICA ELETTRICA DEI VEICOLI . In occasione della settimana della mobilità sostenibile, il Comune dedica la giornata di venerdì 20 settembre, all’evento ‘MostRA’ in piazza della Resistenza. La manifestazione prenderà il via alle 9.30 in piazza della Resistenza con l’arrivo di studenti da vari istituti della città; seguirà l’inaugurazione, alle 10, con il sindaco Fabrizio Matteucci e gli assessori alla mobilità Andrea Corsini e all’ambiente Guido Guerrieri.

Nell’occasione verrà ‘varato’ il funzionamento della prima colonnina Enel per la ricarica dei veicoli elettrici su una Nissan Leaf, proveniente da Bologna, inviata dalla Regione, così come quello delle altre colonnine installate in piazza Baracca, piazzale Aldo Moro, largo Firenze, parcheggio del parco archeologico di Classe.
L’evento MostRa sarà anche l’occasione per farsi un’idea delle soluzioni di mobilità sostenibile utilizzate per i pubblici servizi: ‘Free Duck’ di Poste Italiane, quadricicli elettrici leggeri per il recapito postale in centro storico, nuovi parcomat di Azimut per il pagamento con carta di credito; veicoli a idrometano di Start, bici elettriche e i dispositivi per la sicurezza alla guida di Ducati.
E, in previsione della installazione di sei postazioni per l’utilizzo pubblico di novanta biciclette bike sharing, attivate entro l’anno la società Comunicare che gestisce questo servizio farà una dimostrazione del loro funzionamento mediante tessera magnetica come prevede il progetto di mobilità regionale ‘Mi muovo’.

Non mancheranno punti informativi grazie alla presenza di Fiab e Legambiente, della Provincia, dell’Osservatorio Regionale per l’educazione stradale e la sicurezza, della Polizia Municipale; sarà possibile acquistare il kit per targare la bicicletta.

 DOMENICHE ECOLOGICHE, SI PARTE IL 22 SETTEMBRE. Con la chiusura al traffico del centro storico nella giornata di domenica  22 settembre, si conclude la Settimana europea per la mobilità sostenibile e tornano le domeniche ecologiche con momenti animazione nel centro storico. Unica eccezione per giornata del 22 è riservata al passaggio dalle 8.30 alle 10.30 delle auto del Gran Premio Nuvolari essendo la manifestazione già fissata da tempo sul piano organizzativo internazionale.

Le prossime date ‘ecologiche’ saranno il 6 ottobre, il 3 novembre 2013 e nel 2014 il 2 febbraio e il 2 marzo.

Le limitazioni alla circolazione in queste giornate sono analoghe a quelle degli anni scorsi: l’area nella quale non si potrà circolare è delimitata dalle seguenti vie (che sono invece percorribili da tutti):viale Baracca (tratto via Oberdan – piazza Baracca), piazza Baracca, via Don Minzoni, Largo Giustiniano, circonvallazione San Gaetanino (tratto via Don Minzoni – via S. Alberto), via S. Alberto (tratto circonvallazione S. Gaetanino – via di Roma), parcheggio di Porta Cybo, via Mura di Porta Serrata (tratto via di Roma – via G. Rossi), via G. Rossi (tratto via Mura di Porta Serrata – via Anastagi), via Anastagi, piazzale G. B. Rossi, via Venezia, via Rocca Brancaleone (tratto via Venezia – via Ugo Bassi), via Ugo Bassi (tratto via Rocca Brancaleone – via Maroncelli), via Maroncelli, piazza Farini, viale Pallavicini, viale Santi Baldini, piazzale Segurini, via Cesarea (tratto via di Roma – via Renato Serra), via Renato Serra, parcheggio di via Renato Serra, via Gabici, via Castel San Pietro, via Bassa del Pignataro, via R. Ricci, via Bastione, circonvallazione al Molino, circonvallazione Fiume Montone Abbandonato, via Oberdan (tratto circonvallazione Fiume Montone Abbandonato viale Baracca).

CHI POTRA’ CIRCOLARE. Persone e mezzi che possono comunque circolare sono sostanzialmente gli stessi ai quali è consentita la circolazione anche nei giovedì di blocco e cioè: residenti, domiciliati, autobus urbani ed extraurbani in servizio di linea, Taxi, automezzi Enel, Hera e Telecom (solo per operazioni di emergenza), mezzi di pronto soccorso e pronto intervento, automezzi dell’Istituto vigilanza ravennate solo in caso di pronto intervento ed emergenza, automezzi diretti alle autorimesse e proprietà private, biciclette, automezzi ad alimentazione elettrica, gpl e metano, veicoli ‘Euro 4′ e successivi e/o dotati di FAP (filtro antiparticolato), veicoli a servizio di persone invalide, veicoli a servizio dei professionisti della sanità (mediante esposizione dell’apposito contrassegno), veicoli adibiti al trasporto di prodotti deperibili (frutta, ortaggi, carni e pesci, fiori, animali vivi, latte e latticini, ecc.) o consegne indifferibili muniti di documentazione attestante l’effettiva urgenza, dipendenti Enel diretti alla sede di vicolo S. Nicandro muniti di specifico tesserino di riconoscimento, veicoli diretti agli alberghi (clienti), veicoli al servizio delle manifestazioni regolarmente autorizzate, compresi quelli adibiti al commercio ambulante muniti di licenza o autorizzazione rilasciata dal Servizio Suap ed Attività Economiche o certificazione equivalente.

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...