Notizie ( non solo) di sport. La Roma vola, il Ciuccio frena. La Juve avanza a fatica, il Milan evita il baratro.

Notizie ( non solo) di sport. La Roma vola, il Ciuccio frena. La Juve avanza a fatica, il Milan evita il baratro.
Confronto Balotelli-Mancini ( repertorio)

LA CRONACA DAL DIVANO. Ci siamo, con la quinta di campionato. Spostata per gli strani giochi del calcio odierno a metà settimana. E tuttavia sempre stimolante. Napoli e Roma continueranno a vincere? L’Inter di Milito, pure? La Juve, dopo le ‘strigliate’ del Conte Dracula,  continuerà ad inseguire o abbrancherà la coppia davanti? Il Milan, sedotto ed abbandonato dal suo giovane più talentuoso, colmerà il ( già pesante) divario ( otto, dalla vetta) o l’allungherà?  Queste le domande della vigilia. Bruciata in fretta, come ormai capita a questo calcio. Un turno dietro all’altro, Campionato, Champions, e Coppette, tutto senza lasciar  respiro. Non si fa tempo a far festa o a mettersi il lutto che già tutto muta. Si evolve. Si mescola. Mamma, che tourbillon!

Eppure, in certo senso, va bene così. Anche se, qualche riflessione andrebbe fatta. Intanto su quelle ‘curve sospese‘, per coretti cretini o simili, che rendono sempre più burocratizzata la gestione d’una passione sportiva che, per sua intima natura, dovrebbe svolgersi, allegramente, spontaneamente, e basta. E poi il nostro Mario, il nostro Peter Pan, che non vuol crescere nel modo giusto.  Sì, non vuole, perchè è impensabile che non riesca capire l’assurdità di certe scenate. ” T’ammazzo qui, ti pesto là” roba da bande di periferia; non da leader che deve condurre l’Italia alla Penta stella.
E poi, se Allegri, sì è incavolato, di brutto, e il Milan ha ritirato il ricorso, vuol dire che qualche paletto al giovin Mario va messo. Chiaro. Definitivo. Anche perchè il calcio nostrano assomiglia tanto ad un rapido, che transita veloce, e che quando si ferma non t’aspetta più di tanto. Chissà se Mario ( o chi per lui) l’ha capito?
E se la Roma non crede ai propri occhi, il Napoli conferma invece una attesa coccolata per anni. Lui, sì, vuol vincere. Battere la Giovin Signora. La società ritrovata e ormai vero punto di riferimento in Europa ( Sentito che bilanci? Sentito che ammonimento a Pirlo? ). Il Ciuccio vuol riportare il tricolore sotto l’ombra calda del Vesuvio. Il problema però, per lui, per la Roma, per la Giovin Signora, è che di pretendenti allo scudetto ce ne sono almeno un altro paio: la Viola, ad esempio, che ha scoperto il suo direttore d’orchestra  nel Pipito  d’oro; e il Biscione che  ( nell’attesa dell’indonesiano) è tornato in mano a chi il gioco lo sa fare. No, il Milan, qui, in questo discorso, purtroppo, non c’entra più. Le solite dissennate partenze ce l’hanno allontanato, ancora una volta, anticipatamente, al limitar dell’orizzonte.

IL QUINTO TURNO. Turno infrasettimanale. Con qualche sorpresa. Da noi sempre dietro all’angolo. Il Sassuolo ( dopo la goleada con l’Inter) ha rialzato la testa ed ha costretto il Napoli al pareggio, davanti ad un San Paolo gremito ed entusiasta. Anche la Juve, passata in svantaggio, ha faticato a rimontare. Non senza polemiche sul arbitraggio. Il Milan, poi, al Dall’Ara, è mancato poco che affondasse: dal 3-1 è riuscito ad impattare 3-3, ma agli sgoccioli. La squadra manca di gioco e personalità. Le assenze pesano. E i tifosi cominciano, sia pure con un fil di voce, invocare ‘ Inzaghi’  e altri.Certo che i distacchi cominciano essere sostanziosi e se lo Scudetto appare andato anche il terzo posto Champion comincia ad essere un miraggio. Tanto più che, quest’anno, la concorrenza è cresciuta in numero e qualità. E se la Lazio si riprende, la Roma ha spiccato il volo: durerà?

Il tutto nell’attesa, serale, dello scontro Fiorentina-Inter. Anche loro chiedono spazio. Spazio al vertice. Spazio Champions.

LE PARTITE ( V giornata). ( Martedì 24 settembre) Udinese-Genoa 1-0; ( mercoledì) Bologna-Milan 3-3, Chievo-Juventus 1-2, Lazio-Catania 3-1, Livorno-Cagliari o-o, Napoli-Sassuolo 1-1, Parma-Atalanta 4-3, Sampdoria-Roma o-2, Torino-Verona 2-2; ( giovedì) Inter-Fiorentina.

LA CLASSIFICA. Roma punti 15; Juve 13;  Napoli punti 13; Inter* e Fiorentina*  10; Lazio 9; Livorno e Torino 8;  Udinese e Verona  7; Cagliari 6; Milan e Parma 5;  Genoa e Chievo 4; Atalanta e Bologna  3; Sampdoria  2; Catania 1; Sassuolo punti o.

IL PROSSIMO TURNO  ( VI giornata) ( sabato 28 settembre) Genoa-Napoli ( ore 18), Milan-Sampdoria ( ore 20,45); ( domenica, ore 15) Torino-Juventus ( ore 12,30), Atalanta-Udinese, Cagliari-Inter, Catania-Chievo, Sassuolo-Lazio, Verona-Livorno, Roma-Bologna ( ore 20,45); ( lunedì 30 settembre, ore 20,45) Fiorentina-Parma.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale