Faenza. Danilo Sacco al Mei per ritirare il Premio alla Carriera.

Faenza. Danilo Sacco al Mei per ritirare il Premio alla Carriera.
Danilo Sacco.

FAENZA. Dopo la recente serie di date con la sua band e con il parallelo progetto con I Musici per portare in giro i successi di Francesco Guccini, con cui ha raccolto ovunque grandi consensi, Danilo Sacco arriva a Faenza ospite al MEI , per presentare il suo libro “Come Polvere nel Vento” (Rizzoli) e l’album Un Altro Me, con la proiezione in anteprima del videoclip del nuovo singolo “L’Aurora”.

La presentazione, che si terrà nello Spazio Media in Piazza della Molinella a Faenza, domenica 29 settembre alle ore 16, è una tappa particolare per questa parte del tour. Un’occasione di vedere Danilo Sacco in veste acustica, ma soprattutto di assistere alla consegna al cantautore, voce dei Nomadi per quasi vent’anni, del Premio alla Carriera nell’occasione dei suoi vent’anni di attività.

Quest’anno al MEI si festeggia anche il “Ventennio della musica Folk” – racconta Giordano Sangiorgi – “quindi abbiamo pensato a Danilo per questo motivo. In qualità di rappresentante storico delle voci popolari della nostra terra, vista la sua carriera e soprattutto vista la partenza del progetto che vede Danilo Sacco portare in tour le canzoni popolari di Francesco Guccini”.

L’esibizione ha un’atmosfera intimista e minimalista con un set estremamente unplugged – in cui Danilo Sacco (chitarra e voce) è accompagnato da Valerio Giambelli (chitarre) – che dà ai brani dell’album solista “Un Altro Me”, un vestito diverso, più scarno, ma assolutamente coinvolgente.

“Durante il tour Un Altro Me, per scegliere le canzoni da inserire in scaletta – spiega Danilo – ho usato principalmente l’istinto, perché la musica non è matematica. Ho selezionato i brani che ho sentito essere i più rappresentativi, lasciando spazio anche a canzoni del mio passato, rivisitate con nuovi arrangiamenti, e capolavori di artisti che mi hanno influenzato come Sergio Endrigo e Ivan Graziani. E’ un “work in progress”… proviamo continuamente e aggiungiamo brani al repertorio. Difficile dire quale canzoni del nuovo disco mi rappresentino di più: “Non ho che te” parla della mia nuova vita, dell’amore come forza potentissima che muove il pianeta. Mi piace molto anche la traccia che dà il titolo al disco (Un Altro Me, ndr), perché è la storia di una persona che non si arrende. Io mi sento un combattente, sempre pronto a rinascere, come canto anche in “L’Aurora” ad esempio”.

Un momento di parole e musica, arricchita dalla personalità e dal talento di Danilo e dal suo inconfondibile timbro vocale, entrato a pieno diritto nella storia della musica italiana.

Ti potrebbe interessare anche...