Sarsina. Apertura straordinaria del Museo Archeologico.

Sarsina. Apertura straordinaria del Museo Archeologico.
Museo Archeologico Sarsinate.

SARSINA. La Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato e il Paese di Natale di Sant’Agata Feltria richiamano ogni anno migliaia di turisti che approfittano dell’occasione per fare tappa anche a Sarsina e apprezzarne il ricco patrimonio culturale e archeologico.

Il Museo Archeologico Sarsinate coglie questa opportunità rimanendo per otto domeniche eccezionalmente aperto al pubblico anche di pomeriggio, dalle 16 alle 19 (chiusura biglietteria ore 18.30).

Nelle giornate del 6, 13, 20 e 27 ottobre, del 24 novembre e del 1, 8 e 15 dicembre 2013, dopo la consueta apertura dalle 8.30 alle 13.30, il pubblico avrà quindi un’ulteriore possibilità di scoprire uno dei più importanti musei dell’Italia Settentrionale, che raccoglie i materiali provenienti dagli scavi condotti in area urbana e nella necropoli romana di Pian di Bezzo.

La visita del museo consente una lettura completa della storia di Sarsina dalla sua fondazione fino al III sec. d.C.

Tra i reperti esposti segnaliamo numerosi monumenti sepolcrali, fra cui spicca per imponenza e completezza il mausoleo a edicola cuspidale di Rufo, risalente alla fine dei I sec.a.C., stele funerarie figurate come quella di Lucio Caesellius Diopanes in veste togata, raro esempio di stele-ritratto, il mosaico policromo noto come “Il Trionfo di Dioniso”, gruppi scultorei raffiguranti divinità orientali, tra cui la statua del giovinetto Attis, e la ricostruzione di un triclinium (sala da pranzo) con il pavimento originale a mosaico, suppellettili di bronzo, vetro e ceramica.

Le apertura straordinarie sono promosse dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna in collaborazione con i Comuni di Sarsina e Sant’Agata Feltria

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale