Emilia Romagna. Terremoto, 7 milioni di euro le risorse a disposizione per interventi provvisionali e messa in sicurezza.

Emilia Romagna. Terremoto, 7 milioni di euro le risorse a disposizione per interventi provvisionali e messa in sicurezza.
Terremoto in Emilia Romagna. Immagine di repertorio.

EMILIA ROMAGNA. Circa 7 milioni di euro per 116 interventi nelle aree colpite dal sisma. Lo definisce l’ordinanza 115 del 3 ottobre 2013 varata oggi pomeriggio dal presidente della Regione e Commissario delegato alla Ricostruzione, Vasco Errani che autorizza gli interventi e la spesa (esattamente 6 milioni e 997 mila euro).

Con il provvedimento, vengono autorizzati interventi provvisionali indifferibili e urgenti di messa in sicurezza e la conseguente spesa prevista per ciascuno di essi nelle province di Bologna, Ferrara, Modena e Reggio Emilia.

L’ordinanza è consultabile sul sito www.regione.emilia-romagna.it/terremoto nella sezione “Atti per la ricostruzione”, e sarà pubblicata sul Bollettino ufficiale telematico della Regione Emilia Romagna (Burert).

Tra i 116 interventi, un numero consistente riguarda la messa in sicurezza di edifici di residenza pubblica Acer, mentre gli altri sono relativi alla messa in sicurezza di impianti sportivi, edifici pubblici e chiese (questi rappresentano gli interventi più rilevanti). Inoltre un intervento rilevante è quello di Poggio Renatico per il ripristino della rete di trasmissione dati a banda larga (fibra ottica) degli uffici comunali finalizzato alla funzionalità dei pubblici servizi.

L’ordinanza contiene, tra l’altro, importanti disposizioni economiche che permettono di imprimere la massima celerità alle procedure di spesa al fine di consentire ai soggetti attuatori degli interventi di ottenere importanti anticipazioni finanziarie e quindi di erogare rapidamente i corrispettivi spettanti alle imprese esecutrici dei lavori.

Ti potrebbe interessare anche...