Forlì. Prove simulate in caso di terremoto.

Forlì. Prove simulate in caso di terremoto.
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

FORLì. Cosa deve fare il sindaco in caso di terremoto? Per mettere meglio a punto le procedure operative, la Provincia di Forlì-Cesena, in collaborazione con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, l’Agenzia Regionale di Protezione Civile e la Prefettura di Forlì-Cesena, ha predisposto un corso di formazione rivolto a sindaci e referenti di Protezione Civile degli enti locali del territorio, con prove ed esercitazioni di intervento.

Lo scopo del corso è di analizzare la gestione delle emergenze di protezione civile alla luce del nuovo assetto normativo (L. 225/92 e L. 100/2012) e di potenziare la capacità operativa delle strutture locali nelle attività di pianificazione, previsione, prevenzione e gestione delle emergenze. Il corso, che si è tenuto presso il CUP della Provincia di Forlì-Cesena, in via Cadore 75 a Forlì, è stato strutturato in due moduli tematici, articolati in due giornate: un primo incontro di natura didattica e seminariale, che si è tenuto a giugno, e una seconda giornata di esercitazioni, per una durata complessiva di 12 ore.

Nella giornata di mercoledì 8 ottobre 2013, gli amministratori pubblici e i referenti degli uffici comunali preposti alla protezione civile dei Comuni del comprensorio forlivese si sono confrontati con le attività addestrative, suddivisi per gruppi. Ad ogni gruppo è stato consegnato uno scenario di rischio sismico e, sulla base di questo, ogni gruppo ha avuto il compito di definire un modello d’intervento, con l’obiettivo di definire le azioni da fare nell’arco delle prime sei ore successive all’evento (prime comunicazioni, modalità di attivazione iniziale del centro operativo comunale, procedure di comunicazione alternative in caso di impossibilità di effettuare comunicazioni telefoniche etc). Quindi è stata simulata l’attivazione della sala operativa comunale e l’individuazione delle funzioni di supporto da attivare. Nel corso dell’esercitazione, i docenti del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile hanno inserito criticità che complicano la situazione e che hanno imposto ai corsisti la scelta nell’immediatezza tra diverse opzioni. Nella giornata di domani, giovedì 10 ottobre, l’esercitazione sarà replicata per gli amministratori pubblici e i responsabili degli uffici comunali preposti alla protezione civile dei Comuni del comprensorio cesenate.

Il vicepresidente Guglielmo Russo, con delega alla protezione civile ha aperto la giornata di approfondimento: “Anche con la formazione continua l’opera di messa in sicurezza del territorio provinciale. Con l’addestramento operativo e l’aggiornamento sulle più recenti normative manteniamo alta la qualità del sistema provinciale di prevenzione di protezione civile”.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale