Savignano sul Rubicone. Martedì 22 ottobre sullo schermo c’è ‘Noi, Zagor’.

Savignano sul Rubicone. Martedì 22 ottobre sullo schermo c’è ‘Noi, Zagor’.
Noi, Zagor.

SAVIGNANO SUL RUBICONE. All’UCI Cinemas appuntamento imperdibile per gli amanti di Zagor, l’eroe del fumetto ideato da Sergio Bonelli e Gallieno Ferri che finalmente arriva sui grandi schermi delle sale cinematografiche.

Martedì 22 ottobre all’Uci Cinemas Romagna Savignano sul Rubicone è in pogramma la proiezione di Noi, Zagor diretto da Riccardo Jacopino e prodotto da Arcobaleno Segnali di Senso, in collaborazione con Sergio Bonelli Editore e Microcinema. Le prevendite sono aperte. Il prezzo del biglietto è di 10 euro per l’intero e di 8 euro per il ridotto.

E’ possibile acquistare i biglietti presso le multisale che proietteranno l’evento e Michela, la prima live chat di Facebook che consente di acquistare il proprio posto nelle sale UCI Cinemas e invitare i propri amici Facebook. E’ possibile accedere a Michela cliccando sul seguente link: www.facebook.com/ucicinemasitalia/app_204799699634809.

I biglietti acquistati on line con carta di credito possono essere stampati da casa e possono essere utilizzati per entrare direttamente nelle sale, saltando così la coda alle casse.

Distribuito da Microcinema Distribuzione, Noi Zagor aprirà le porte nel mondo del Re di Darkwood. Patrick Wilding, figlio di un ufficiale dell’esercito ritiratosi a vivere da pioniere nei boschi del Nord-Est, vede morire i genitori per mano di una banda di indiani Abenaki, guidati da Salomon Kinsky. Raccolto da uno strano filosofo vagabondo che si fa chiamare Wandering Fitzy e che gli fa da maestro, il ragazzo cresce desiderando la vendetta. Quando riesce ad attuarla, scopre, però, che il padre era stato a sua volta un massacratore di indiani e comprende la relatività dei concetti di Bene e Male. Questo lo spinge a trasformarsi in Za-gor-te-nay “Lo spirito con la Scure” o, più brevemente, Zagor: sempre pronto a schierarsi con i deboli e gli oppressi, combatte per la giustizia. Presa dimora nella foresta di Darkwood, Zagor inizia la sua opera pacificatrice, mitizzato dagli indiani, che lo credono uno spirito immortale, e rispettato dai bianchi che ben ne conoscono le doti.

Ti potrebbe interessare anche...