A Cesena le Irpef e Imu non aumenteranno

A Cesena le Irpef e Imu non aumenteranno
logo_cesena__ridimensionato

Cesena. E’ stata varata in giunta la terza variazione di bilancio, in cui si centra l’obiettivo di lasciare inalterata la pressione relativa alle imposte con aliquota a discrezione del comune. Il Comune di Cesena mantiene quindi invariata l’addizionale Irpef e le aliquote IMU. “Potrebbe apparire una non notizia – commentano il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini – ma in realtà questo è il dato più rilevante. Ai Comuni è stato concesso tempo fino al 30 novembre per chiudere i bilanci e rivedere le imposte locali, e in vista di questa scadenza più di un quarto delle amministrazioni comunali italiane ha scelto di  aumentare l’addizionale Irpef, e anzi molti hanno deciso di applicare l’aliquota massima dello 0,8% (spesso senza esenzioni di alcun tipo): basti dire che secondo recenti proiezioni, a livello nazionale la media dell’addizionale IRPEF comunale passerà dai 129 euro dello scorso anno ai 140 euro di adesso. Cesena, invece mantiene fede a quanto previsto in sede di approvazione di bilancio,  confermando l’aliquota allo 0,4% con soglia di esenzione a  10.000  euro (che già allora era una delle più basse applicate in Regione). E nonostante ciò, siamo riusciti ad aggiornare il quadro delle finanze comunali, reso più complesso dalle modifiche normative intervenute nel corso dell’anno,  prima fra tutte la cancellazione dell’IMU prima casa: nonostante il mancato introito e le ancora non del tutto certe modalità di compensazione, siamo riusciti ad assestare la nostra contabilità, mantenendo il livello dei servizi”.

Ti potrebbe interessare anche...