Rimini. Dal Canada, le No Joy in concerto.

Rimini. Dal Canada, le No Joy in concerto.
No Joy.

RIMINI. Domenica 17 novembre il centro sociale autogestito Grotta Rossa di Rimini ospiterà il concerto delle No Joy, gruppo canadese noise pop dalle venature doomgaze. Trattasi dell’ultima di tre date italiane, la prima al Lo Fai di Milano e la seconda al Mattatoio di Carpi.

Inizio della serata alle ore 20 con cena vegan. A seguire i concerti: in apertura i live di Bart (Cosmetic) e delle bolognesi She Said Destroy! e, durante la serata, il djset di High School Cobras ovvero Giorgia e Letizia (Maria Antonietta).

Ingresso 8 euro.

NO JOY (Can)
Arrivano da Montreal con delle referenze che non si possono ignorare: formatesi nel 2009, le giovani canadesi Jasamine White-Glutz e Laura Lloyd sono state battezzate live da Grant Hart (ex Hüsker Dü) e consacrate da Bethany Cosentino dei Best Coast, che dopo averle viste suonare le ha definite “la miglior band che abbia mai incontrato”.

Poco dopo questa benedizione arrivò la firma per il primo album con l’etichetta Mexican Summer, e i tour in apertura a La Sera (side project delle Vivian Girls) e i Dungen. L’EP d’esordio andò esaurito in breve tempo, così che Mexican Summer decise di puntare di nuovo sulla band. Ed ecco che arrivò “Ghost Blonde”, primo LP, dietro la produzione del quale siede Sune Rose Wagner dei The Raveonettes.

Il responso della critica non si fa attendere: All Music, probabilmente il principale portale americano e mondiale di musica, attribuisce 4,5/5 a “Ghost Blonde”, che diventa uno tra i dischi preferiti di New York Times, Pitchfork, Brooklyn Vegan e The Guardian. Arriva così il momento del tour europeo, assieme all’altra stella nascente dei Surfer Blood, seguito dalla prestigiosa chiamata al Primavera Sound, coincisa con il loro primo tour italiano, assieme ai Suuns. Ciliegina sulla torta di questa crescente attività concertistica il live londinese con i Wire.

In breve tempo le due bionde ragazze sembrano aver bruciato tutte le tappe, e qui decidono di concentrarsi nuovamente sull’America. Questa volta le loro compagne di viaggio sono prima le Vivian Girls, e poi Marnie Stern con cui pubblicano uno split con cover delle Shangri-Las.

Finito questo periodo, Jasamin e Laura decidono di fermarsi, guardarsi alle spalle e lavorare su del nuovo materiale. Prima arriva il nuovo EP “Negaverse”, poi nell’Aprile 2013 ecco “Wait to Pleasure”, sempre su Mexican Summer, che crede fermamente in loro. E i singoli “Lunar Phobia” e “Harot Tarot Lies” sono pronti a farvi saltare il cervello!

SHE SAID DESTROY! (Ita)
Duo noise-pop da Bologna formato da Stè ed Emy, la band è nata nel novembre 2010. Svariate le influenze musicali, dalle sonorità lo-fi/post punk al shoegaze.

Ti potrebbe interessare anche...