Al via a Cesenatico la stagione di musica classica con Mozart e Debussy

Al via a Cesenatico la stagione di musica classica con Mozart e Debussy
image

Cesenatico. Domenica 8 dicembre partirà la stagione di musica classica al Teatro Comunale di Cesenatico, con il contributo del Comune e di alcuni sponsor. Per il secondo anno la Consulenza musicale è stata affidata a Thomas Cavuoto e l’organizzazione all’Associazione Culturale Ars et Sonus.

In questo primo appuntamento saranno protagonisti Giuseppe Russo Rossi al violino, Marco Zoni al flauto e Luisa Prandina all’arpa, che eseguiranno musiche di Debussy, Ravel e Mozart.

“Giuseppe Russo Rossi è un musicista completo, possiede una musicalità pura, una tecnica brillantissima ed inappuntabile ed un suono caldo potente ed affascinante” (Salvatore Accardo)

“His command of the viola is really exceptional and the warmth and engagement of his interpretation are absolutely captivating… He is an accomplished, extremely talented, interesting musician” (Bruno Giuranna)

Nato a Bari nel 1983, si è diplomato all’età di diciassette anni in violino ed in viola col massimo dei voti lode e menzione d’onore presso il Conservatorio della sua città sotto la guida di C. Scarpati e M. Lomartire. Successivamente ha conseguito il diploma superiore all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma col massimo dei voti e la lode, ricevendo la borsa di studio riservata ai migliori diplomati dell’Accademia e vincendo il Premio Sinopoli patrocinato dalla Presidenza della Repubblica. In tale occasione ha ricevuto il premio dal Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano.

Ha studiato pianoforte presso il Conservatorio N. Piccinni sotto la guida della professoressa M. Liso e Lettere moderne all’Ateneo barese. Ha tenuto lezioni per la cattedra di Letteratura latina dell’Università di Bari sul parallelismo tra Miles Gloriosus di Plauto e Il Ratto dal Serraglio di Mozart.

Ha proseguito i suoi studi musicali presso il Conservatorio russo S. Rachmaninoff di Parigi e l’Hochschule der Kunste di Berna,ottenendo il Master of Arts Specialized Music Performance (Solisten Diplom) col massimo dei voti e parallelamente in Italia presso le Accademie di Portogruaro, Fiesole, Biella, Chigiana di Siena (Diploma d’Onore nel 2004), W. Stauffer di Cremona e Imola.

Vincitore di numerosi concorsi (tra cui Vittorio Veneto, Premio Nazionale delle Arti con Uto Ughi in giuria “per la raffinatezza, bellezza di suono e musicalità”, Società Umanitaria di Milano, EUYO nel 2004 come unico violista italiano, Palmi, Castrocaro Classica-Migliori Diplomati d’Italia, International Ibla GrandPrize, Accademia dei Concordi, Premio Geminiani di Verona) gli è stato conferito il Premio F. Gulli

 

Ti potrebbe interessare anche...