Arriva la terza rata Tares a Cesena, istruzioni per l’uso

Arriva la terza rata Tares a Cesena, istruzioni per l’uso
tares

Cesena. Arriverà fra il 10 e il 20 dicembre nelle case dei cesenati la terza rata della Tares, la tassa sui rifiuti e servizi indivisibili che dal  1 gennaio 2013 ha sostituito la Tia.

Rispetto alle prime due rate (già pagate a giugno e settembre) ci sono due sostanziali differenze.

 

Diverse modalità di pagamento

In primo luogo, le modalità di pagamento della terza rata sono diverse. In base alla normativa, infatti, il pagamento va effettuato esclusivamente presso gli sportelli bancari e gli uffici postali con il modello F24 che si troverà, precompilato, allegato all’avviso di pagamento che arriverà a casa. Nel modello sarà solo necessario integrare i dati anagrafici inserendo data di nascita, sesso, comune di nascita e provincia.

Non è più consentito il pagamento con addebito in conto corrente bancario o postale né tutte le altre modalità di pagamento ammesse per la Tia e per gli acconti Tares (sportelli bancari o postali con bollettino prestampato, carta di credito direttamente dal sito di Hera, presso gli sportelli Bancomat Unicredit, nelle ricevitorie Lottomatica e Sisal abilitate, alle casse dei Punti vendita Coop abilitati).

L’importo di questa terza rata, attraverso il pagamento con il modulo F24, viene incassato direttamente dall’Agenzia delle Entrate che lo riverserà poi a Comune e Stato per le parti di loro rispettiva competenza.

 

Come è stata calcolata la terza rata

Inoltre, va tenuto conto che mentre le prime due rate erano in acconto e sono state  calcolate sulla base della Tia applicata a ciascun contribuente nel 2012, questa terza rata comprende sia il conguaglio della tassa sui rifiuti relativa all’intero anno (detratti, naturalmente, gli importi dei due acconti già pagati), determinata sulla base del Regolamento e articolazione tariffaria comunale della Tares 2013, sia la quota servizi indivisibili, quest’ultima nella misura di 0,30 Euro per ogni mq di superficie soggetta al tributo.

Nel conteggio si tiene conto della composizione dei nuclei famigliari risultanti dall’anagrafica fornita dal Comune nel 2013, degli sconti e sgravi derivanti dai conferimenti di raccolta differenziata alle stazioni ecologiche, delle nuove occupazioni e delle denunce di variazioni, dal 1 gennaio 2013 alla data di elaborazione di questo terzo avviso di pagamento. Gli importi indicati potranno quindi essere oggetto di ulteriore ed eventuale conguaglio nel 2014.

I nuovi contribuenti che hanno presentato denuncia di occupazione dopo il 1 gennaio 2013 ricevono la liquidazione della tassa sui rifiuti e servizi indivisibili in un’unica soluzione con questo avviso di pagamento.

 

 

Un numero verde a disposizione per informazioni

Insieme alla terza rata i cittadini troveranno un testo riepilogativo delle principali informazioni sulle modalità di pagamento. Per ulteriori informazioni o chiarimenti Hera mette a disposizione anche un numero verde dedicato alla Tares, 800.999.004, che offre risposte chiare ed aggiornate relative a questo tributo ed è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18. In alternativa, ci si può rivolgere agli sportelli clienti di Hera sul territorio (l’elenco è consultabile sul sito www.gruppohera.it/sportelli).

Ti potrebbe interessare anche...