Cesena. L’amministrazione pronta ad adeguare le sedi delle forze dell’ordine per portare il Commissariato

Cesena. L’amministrazione pronta ad adeguare le sedi delle forze dell’ordine per portare il Commissariato
cesena

Cesena. Il sindaco Lucchi rialancia sul tema sicurezza. L’ammistrazione si rende disponibile ad anticipare le spese per i lavori necessari alle strutture del Caps così da poter accogliere anche il Commissariato. La proposta è contenuta nella lettera inviata questa mattina dal Sindaco Paolo Lucchi al Viceministro Filippo Bubbico, che era già stato interessato del problema delle sedi delle Forze dell’ordine di Cesena dall’onorevole Enzo Lattuca. L’idea è quella che sia il Comune a coprire in prima battuta la somma necessaria (dalle prime valutazioni, circa 450mila euro) e che il Ministero la rifonda al termine dei lavori, versando una serie di quote annue di importo pari all’affitto attualmente pagato per le palazzine di via Don Minzoni. In questo modo, in pratica, il Ministero continuerebbe per un certo numero di anni a pagare la stessa cifra che già ora sborsa, ma alla fine si ritroverebbe con un immobile riqualificato e più funzionale, e senza bisogno di ulteriori spese. Il Comune di Cesena, però, collega questa sua disponibilità alla richiesta di un rafforzamento del Commissariato di Cesena. E’ questo, del resto, l’obiettivo che sta più a cuore all’Amministrazione comunale, come sottolinea lo stesso Sindaco nella comunicazione inviata ai capigruppo per informarli di questa iniziativa e più complessivamente dell’attuazione degli indirizzi in materia di sicurezza del territorio, approvati dal Consiglio comunale l’11 ottobre scorso. “Tutta l’operazione – ricorda il Sindaco Lucchi – mira soprattutto ad accrescere il presidio del territorio a maggior tutela dei cittadini, anche attraverso una maggior presenza delle Forze dell’ordine e un miglior assetto organizzativo”. Nella stessa comunicazione ai capigruppo, si fa il punto sul futuro della nuova caserma dei Carabinieri. Il 27 dicembre sono scaduti i termini del bando per la presentazione delle proposte. Due i soggetti che hanno risposto: oltre alla “Commercianti indipendenti associati di Forlì”, che fin dall’estate scorsa aveva manifestato la propria disponibilità per realizzare l’intervento all’interno del comparto Montefiore, si è fatta avanti la società Venezia srl. Adesso i due progetti dovranno essere valutati da un’apposita commissione, che sarà costituita in tempi molto brevi. Il Sindaco conferma che l’intento dell’Amministrazione è di concludere l’istruttoria entro un paio di mesi.

Ti potrebbe interessare anche...