Emilia Romagna & Tradizioni marinare. Nel 2013, in circa 90 mila al Museo del sale di Cervia.

Emilia Romagna & Tradizioni marinare. Nel 2013, in circa 90 mila al Museo del sale di Cervia.
Ridimensiona di ancora Cervia dopo restauro (10)

 CERVIA MUSA. Anche per il 2013 cifre da record per l’affluenza al museo del sale di Cervia. Le presenze sono state in totale 90727. Si possono rilevare picchi in corrispondenza del periodo estivo con oltre 40.000 persone che hanno visitato il museo soprattutto nel mese di settembre che ha visto una media giornaliera di 495 visitatori ( 13.885 in settembre contro 12.529 di agosto e i 13.997 di luglio). Ancora più sorprendente è la concentrazione di presenze in corrispondenza della manifestazione Sapore di Sale che ha visto nel week end dal 6 al 8 la presenza di oltre 7000 persone che si sono riversate al museo soprattutto la domenica con 2.891 ma la eccezionale punta di concentrazione è di 285 persone nella fascia oraria delle 22.55 di sabato. Anche quest’anno quindi il mese di maggiore afflusso è settembre.
Numerosi sono i turisti singoli, ma anche i gruppi strutturati che giungono a Cervia in viaggi organizzati, gite sociali e scolastiche. Ottimi i numeri, già inclusi nella cifra complessiva, per i gruppi in visita che contano 2656 persone e delle visite scolastiche che contano 3669 presenze ( 3.284 ragazzi, 303 insegnanti e 82 genitori accompagnatori).
La sezione all’aperto del Museo, aperta al pubblico nel periodo da giugno a settembre, con le visite guidate gratuite e Salinaro per un giorno aggiunge numeri importanti al già bilancio da record della struttura museale. Sono infatti 2122 i visitatori che durante le giornate di giovedì e domenica dell’estate 2013 hanno partecipato alle visite guidate gratuite alla salina Camillone e il martedì alla iniziativa Salinaro per un giorno.

IL COMMENTO. “ Si tratta di una istituzione in continua crescita che vuole essere luogo di aggregazione e condivisione oltre che di conservazione e valorizzazione del patrimonio storico-culturale locale. – ha commentato  l’assessore alla Cultura Alberto Donati—La nuova sezione inaugurata nel corso del 2013 accoglie reperti archeologici di grande valore per la città ed ha dato una spinta importante volta al recupero di altro materiale archeologico e storico.
I numeri delle visite ci confermano il grande apprezzamento da parte del pubblico e rende orgogliosa l’Amministrazione comunale. Un sentito ringraziamento va naturalmente al gruppo culturale Civiltà salinara che da anni opera nell’area della cultura locale mantenendo vive e diffondendo la conoscenza delle nostre tradizioni. Ancora al gruppo un sentito ringraziamento per la costanza e la passione dimostrata nella gestione del museo e della salina Camillone “.

 

Ti potrebbe interessare anche...