A Bagno di Romagna torna la Gran Fondo del Capitano.

A Bagno di Romagna torna la Gran Fondo del Capitano.
planimetria

BAGNO DI ROMAGNA. Nel segno del binomio fra sport e territorio, torna il prossimo 8 giugno, tra i passi appenninici di Bagno di Romagna, la Gran Fondo del Capitano (penultima tappa del circuito Romagna Challenge) che celebra quest’anno la sua quinta edizione.

Appartenente al Circuito “Romagna Challenge NonSoloTetti”, quella valligiana è una delle gare più attese ed impegnative per i cicloamatori, che si sfideranno su un tracciato di rara bellezza che – attraversando le località di Santa Sofia e Badia Prataglia – comprende il Passo dei Mandrioli, il Passo della Calla e il Passo del Carnaio. Si tratta di crinali ricchi di storia e cultura, teatro di eremi, mulattiere e di reperti fossili antichissimi.

Due, come sempre, le proposte: un percorso lungo di 133 chilometri (3.421 metri di dislivello) e uno più corto che, tuttavia, rispetto all’ultima edizione, dovrebbe essere allungato e dunque avvicinarsi ai 100 chilometri (1938 di dislivello).

La Gran Fondo del Capitano, da quasi un lustro, abbina la passione per la bicicletta con l’amore per le eccellenze gastronomiche di questo lembo di Appennino tosco-romagnolo che, tra funghi, miele, vini e salumi, propone ricco un campionario di sapori inimitabili. Anche quest’anno, infatti, si è deciso di puntare sull’accoglienza e sulla volontà di far conoscere le peculiarità di questa località termale nota nel mondo per le proprietà terapeutiche delle sue sorgenti, per la leggenda degli gnomi e per la bellezza dei suoi scorci naturalistici. A tutti gli iscritti verrà infatti regalato un soggiorno di una notte con prima colazione, che potrà essere sfruttato dall’8 giugno al 31 dicembre 2014 (per usufruire di questa promozione sarà necessario che il ciclista sia accompagnato nel soggiorno almeno da una persona pagante).

Una grande promozione, insomma, che ancora una volta evidenzia il proverbiale spirito di ospitalità della gente di Romagna: “L’idea di questa Gran Fondo – spiega Massimo Bardi, uno degli organizzatori – nasce proprio con la finalità di promuovere le eccellenze di un territorio che, per i ciclisti, offre scenari unici. Le prime edizioni, in questo senso, hanno confermato che la manifestazione non solo funziona, ma ha anche margini di crescita enormi. Il numero d’iscritti è sempre aumentato ed il binomio fra sport ed ospitalità ha già dato i suoi frutti, aprendo per la località di Bagno un nuovo filone turistico”.

Immersi nella natura del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, nel territorio dell’antico Capitanato della Val di Bagno, tra Romagna e Toscana, i corridori vivranno un weekend tra ciclismo e natura: “Bagno di Romagna e la sua valle – conclude Bardi – possono offrire tantissimo. Penso alla Pasta del Fumaiolo o a Teverini, due marchi celebri ben oltre i confini del Savio. La sfida è riuscire a mettere in rete tutte le eccellenze del territorio per confezionare un’offerta turistica di prim’ordine. La promozione del soggiorno gratis va proprio in questa direzione, ovvero fidelizzare una clientela che, ne siamo convinti, qui può trovare l’habitat ideale delle sue passioni”.

Ti potrebbe interessare anche...

Inserisci un commento

l'email non verrà visualizzata

opzionale