Faenza. Concorso scultura in ceramica Gemos, il vincitore è Alberto Mingotti

Faenza. Concorso scultura in ceramica Gemos, il vincitore è Alberto Mingotti
Mingotti_Placci

FAENZA. Ha un vincitore il concorso indetto da Gemos per la realizzazione di un’opera in ceramica da collocare presso la sede centrale della cooperativa (via Della Punta, 21 – Faenza): Alberto Mingotti, classe 1954, faentino, ceramista e insegnante presso il Liceo Artistico e l’Its di Faenza. L’opera prescelta, e che quindi si aggiudica il premio di 7500 euro, raffigura due commensali, un uomo e una donna, intorno ad un tavolo: «Non è stato facile decretare il vincitore fra i bozzetti selezionati – sottolinea Marco Placci, direttore Gemos – perché ci avevano colpito tutti. Alla fine abbiamo deciso di indirizzare la nostra scelta verso l’opera che ci sembrava più legata alla tradizione, in linea con il luogo in cui sarà esposta e che avesse una lettura immediata». «Il tema del cibo, del pasto consumato, è un tema universale, un momento esistenziale, sul quale chiunque potrebbe dire qualcosa. Io ho cercato, con questa opera, di essere più diretto possibile – afferma l’artista Alberto Mingotti – e per farlo mi sono ispirato alla Saliera del Cellini, che raffigura appunto due commensali. Ho quindi disposto un uomo e una donna a tavola come a voler mettere insieme le diversità». L’opera, che sarà pronta con la fine della primavera, sarà un altorilievo in terracotta smaltata e riempirà la parete di ingresso degli uffici della cooperativa Gemos. «L’idea del concorso – conclude Placci – è nata durante un consiglio di amministrazione in cui era emersa l’idea di arricchire i nuovi uffici di Gemos con un’opera in ceramica. Abbiamo deciso così di dare la possibilità a tutti gli artisti ceramisti del territorio di proporsi valorizzando e supportando, per quanto possibile, la produzione artistica locale».

 

Ti potrebbe interessare anche...