Rimini. Settanta mila euro per la lotta ai tumori a Rimini, ecco le donazioni dell’associazione ‘Oltre la ricerca’

Rimini. Settanta mila euro per la lotta ai tumori a Rimini, ecco le donazioni dell’associazione ‘Oltre la ricerca’
oltre la ricerca

RIMINI. Donazioni e aiuti vari, per la sanità Riminese. Un aiuto di settemila euro per potenziare il percorso clinico diagnostico del tumore del pancreas. E’ la cifra consegnata, in questi anni, dall’Associazione Oltre la Ricerca all’Azienda USL e in particolare all’Unità Operativa di Chirurgia Generale dell’Ospedale Infermi di Rimini. E all’interno di questa cifra, 2.500 euro, che saranno utilizzati sotto forma di diploma di studio, derivano dalla tombola benefica che l’associazione stessa ha organizzato e svolto, presso la Sala Polivalente delle Celle ex sala Quartiere 5. Grande la solidarietà che tanti riminesi hanno dimostrato, partecipando alla “Grande tombola” ma anche, oltre che giocando, portando con se’ oggetti e regalini che, diventando a loro volta piccoli premi della tombola, hanno consentito di prolungarla e renderla ancor più profiqua. Con l’occasione si ricorda che la somma donata sosterrà il progetto di ricerca promosso e curato dal reparto di Chirurgia Generale dell’Ospedale “Infermi” diretto dal dottor Gianfranco Francioni denominato: “La diagnosi precoce del tumore pancreatico in popolazioni selezionate ad alto rischio”. Sotto la guida del dottor Luigi Veneroni, tale progetto si pone l’obiettivo di individuare l’insorgenza della malattia in fase molto precoce, rendendola quindi curabile in modo efficace. Il tumore pancreatico risulta infatti tra i tumori più difficilmente curabili, non solo per le peculiari caratteristiche cliniche, ma spesso in relazione alla diagnosi, a tutt’oggi, difficile da effettuarsi nella fase precoce della malattia. L’obiettivo di una diagnosi precoce è quindi ancor più importante e risulta attualmente la variabile più efficace ai fini di una efficace terapia. Da anni è attivo nell’Ospedale Infermi di Rimini il Gruppo di Lavoro dedicato alle Malattie Epatobiliopancreatiche, che vede attive, in prima linea, oltre alla Unità Operativa di Chirurgia Generale quelle di Oncologia, Radiologia, Radioterapia ed i Servizi di Oncogenetica, Endocrinologia e Diabetologia. Nonostante l’elevato livello di qualità raggiunto e lo sforzo che tutte le unità operative coinvolte giornalmente vi dedicano, nell’anno che si è appena concluso numerosi pazienti non hanno purtroppo potuto ricevere una diagnosi precoce. Questo sottolinea da una parte quanto questo obiettivo sia, da tutte le parti del mondo, ancora lontano dal trovar soluzione, dall’altra quanto sia importante alzare il livello di attenzione al problema, e sostenere gli studi come l’associazione “Oltre la ricerca” sta lodevolmente facendo.

 

Ti potrebbe interessare anche...