Cesena. Accordo tra Comune e Confersercenti per la tassa d’occupazione del suolo pubblico.

Cesena. Accordo tra Comune e Confersercenti per la tassa d’occupazione del suolo pubblico.
Assemblea Fiepet-Confesercenti febb 14

CESENA. Baristi e ristoratori hanno espresso molta soddisfazione per il patto formulato tra Fiepet-Confesercenti e comune di Cesena, che prevede il dimezzamento della tassa di occupazione suolo pubblico per i locali che non detengono slot machine. È ciò che è emerso dalla assemblea che si è tenuta mercoledì scorso presso l’aula School Bar del Cescot, gremitissima, del centro di formazione della Confesercenti Cesenate. Ulteriore motivo di soddisfazione anche per un altro risultato ottenuto dalla Fiepet Confesercenti: l’accoglimento della richiesta di non aumentare dell’indice Istat il canone di occupazione del suolo pubblico e di cominciare ad alleggerire la burocrazia. Beneficio questo che sarà esteso a tutti coloro che hanno pedane e tavolini all’aperto.

A commentare l’accordo nell’assemblea c’erano il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, gli assessori Simona Benedetti e Matteo Marchi e il direttore della Confesercenti Cesenate,  Graziano Gozi Durante l’incontro si è parlato quindi della riduzione della tassa di occupazione del suolo pubblico e delle modalità per ottenere il suo dimezzamento, che diventerà esecutivo dopo l’approvazione del consiglio comunale di Cesena il 20 febbraio prossimo. Durante l’incontro si sono affrontate altre tematiche e problematiche della categoria con spunti e discussioni che porteranno la Fiepet-Confesercenti a mettere in campo altre forme di azioni a favore del comparto dei pubblici esercizi della città.

Dunque un importante appuntamento, dopo che la Federazione di categoria dei pubblici esercizi della Confesercenti Cesenate ha raggiunto lo straordinario risultato del dimezzamento della occupazione del suolo pubblico per chi non detiene Slot Machine. Un esempio virtuoso di un patto tra amministrazione pubblica e associazione di impresa che molti altre realtà del circondario e regionali stanno prendendo seriamente in considerazione.
Dopo che il comune di Cesena ha accolto la richiesta di Fiepet-Confesercenti Cesenate (la federazione dei pubblici esercizi) per la riduzione della tassa di occupazione del suolo pubblico a vantaggio dei pubblici esercizi che non tengono al proprio interno slot machine, la Fiepet-Confesercenti sta infatti incontrando i sindaci dei Comuni del cesenate che sono molto interessati a trattare in maniera analoga la problematica. In pratica il patto che Confesercenti Cesenate ha stilato con il comune di Cesena per il rilancio e la rivitalizzazione della città prevede un fronte unitario contro la ludopatia.

La situazione economica generale è molto pesante. Le tasse, le imposte e il peso delle pratiche burocratiche si sono ulteriormente aggravate per le imprese, in special modo per i pubblici esercizi. Analoga situazione di crisi la stanno vivendo i cittadini e un sintomo di questa difficoltà è dato dall’aumento delle persone che cercano fortuna nel gioco d’azzardo. La Fiepet-Confesercenti Cesenate (la Federazione dei Pubblici Esercizi), partendo da questi presupposti, dopo aver aderito al tavolo di lavoro istituito dal Comune per il contrasto al gioco patologico, ha stipulato il patto che prevede iniziative per opporsi a questo drammatico fenomeno e sostenere i pubblici esercizi.

Ti potrebbe interessare anche...