Bagnacavallo. Anche quest’anno la serata: ‘Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’.

Bagnacavallo. Anche quest’anno la serata: ‘Corsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’.
Focarina download (2)

BAGNACAVALLO. Dopo la serata rievocativa del rito dei Lom a mêrz, sabato 1 marzo si svolgerà la quinta edizione dellaCorsa dal fugaren: a spas da i capèn a l’êrzan de’ Lamon’, organizzata dal gruppo sportivo Lamone Russi, in collaborazione con l’associazione culturale Civiltà delle erbe palustri. Si tratta di una camminata non competitiva sull’argine del fiume Lamone a carattere ricreativo e aperta a tutti.
Il ritrovo è previsto alle 14 a Villanova di Bagnacavallo, presso l’Etnoparco ‘Villanova delle capanne’ in via Ungaretti 1, con partenza unica alle 16. La camminata prevede un itinerario di 6,7 km per gli adulti e un percorso facilitato per i bambini di 3 km. Il costo dell’iscrizione è di 2 euro e include ristoro con acqua e tè a metà percorso e premiazione con prodotti in natura. In attesa della partenza, si potrà visitare il nuovo Ecomuseo delle erbe palustri e si potranno ammirare nella corte dell’Etnoparco gli splendidi capanni in canna palustre, lo stagno, la battana e la cavana. Nel capanno classico è, inoltre, allestita la mostra fotografica ‘Belle figlie dell’Amone’, con foto delle valli del Lamone di Battista Landi.

Questa iniziativa si inserisce a pieno titolo tra le attività di primavera del progetto partecipato ’Lamone Bene comune’, che vede come capofila il comune di Bagnacavallo e come partner l’Ecomuseo delle erbe palustri (Ceas dell’Unione dei comuni della Bassa Romagna) e GeoL@b onlus. Il progetto, che ha ottenuto il sostegno della legge regionale Emilia Romagna 3/2010 sulla partecipazione, ha come finalità primaria il collegamento e coinvolgimento delle comunità dislocate lungo l’argine del fiume Lamone, promuovendo e valorizzando in particolare il percorso del fiume come risorsa paesaggistica e percorso alternativo lento, salvaguardando le tradizioni e il patrimonio culturale delle comunità che vivono lungo i suoi argini.

Per informazioni e percorsi, www.gslamone.blogspot.it, telefono 334 8932853 (Nino), oppure contattare l’associazione culturale Civiltà delle erbe palustri al numero 0545 47122, oppure inviare una email a barangani@racine.ra.it.

 

Ti potrebbe interessare anche...