Forlì. La Festa della mamma sostiene la ricerca. Lo IOR ha raccolto quasi 200.000 euro in Romagna.

Forlì. La Festa della mamma sostiene la ricerca. Lo IOR ha raccolto quasi 200.000 euro in Romagna.
Festa della Mamma

FORLI’. Sabato 10 e domenica 11 maggio, 150 piazze romagnole si sono unite in un abbraccio carico dei colori e dei profumi delle Azalee dello IOR. Oltre 1.000 Volontari dell’Istituto Oncologico Romagnolo sono riusciti in un piccolo miracolo, festeggiare la Mamma, emblema della Vita e unire tutta la Romagna distribuendo oltre 13.000 Azalee dello IOR e raccogliendo quasi 200.000 euro per la Ricerca contro il cancro in Romagna.

La ventinovesima edizione della Festa della Mamma è stata un incredibile successo, reso possibile dalla generosa partecipazione dei cittadini Romagnoli che, come sempre, si sono fatti trovare pronti per questa importante sfida e che, come sempre in questi anni, hanno dato il loro contributo fondamentale in questa importante battaglia.

Il Presidente dell’Associazione Volontari e Amici dell’Istituto Oncologico Romagnolo, Mario Pretolani, ha affermato: “sono orgoglioso dei Volontari dello IOR, sono i migliori al mondo, ed è grazie a loro che abbiamo raggiunto questo successo. Come Presidente dell’Istituto desidero ringraziarli per l’impegno e la costanza che in questi anni hanno deciso di donarci. Desidero anche ringraziare tutti i cittadini romagnoli che mai in questi 35 anni di attività hanno fatto mancare il loro sostegno allo IOR. Grazie al sostegno siamo riusciti in questi anni a cambiare il volto dell’Oncologia Romagnola: lo dimostra l’IRST – IRCCS, oggi luogo dove si sperimentano nuovi innovativi progetti sperimentali di cura, lo dimostrano i quasi 200 Medici e Ricercatori sostenuti dallo IOR con le Borse di Studio, i 170 Convegni scientifici promossi dal nostro Istituto, i 100.000 Studenti sensibilizzati nei corsi a scuola per promuovere i corretti stili di vita.. I Volontari e i Sostenitori IOR sono i due pilastri del nostro Istituto. Credo sia importante continuare in questa lotta e continuare a sostenere la Ricerca Oncologica in Romagna tramite lo IOR (c/c postale IOR n. 10839470 causale “Ricerca sul Cancro”): insieme possiamo fare la differenza.”

 

Ti potrebbe interessare anche...