Forlimpopoli. Premio Marietta 2014, concorso nazionale per cuochi dilettanti. Termine 3 giugno.

Forlimpopoli. Premio Marietta 2014, concorso nazionale per cuochi dilettanti. Termine 3 giugno.
Bugini 2012

FORLIMPOPOLI.  Ancora pochi giorni per prendere parte al Concorso nazionale per cuochi dilettanti ispirato alla celebre governante dell’Artusi, Marietta Sabatini. Il termine ultimo del Premio Marietta è martedì 3 giugno, la partecipazione è gratuita. Per partecipare occorre inviare la ricetta originale di un primo piatto (pasta fresca o secca o riso) eseguibile in un tempo massimo di due ore. Requisito indispensabile, la presenza di riferimenti alla cucina domestica regionale, alla filosofia e all’opera dell’Artusi. I finalisti saranno chiamati a realizzare le loro ricette nella prestigiosa scuola di cucina di Casa Artusi domenica 22 giugno, nell’ambito della XVIII edizione della Festa Artusiana. In palio 1000 euro.

Ma che esperienza è stata per chi ha preso parte alle edizioni passate? Abbiamo interpellato gli ultimi tre vincitori. Il primo a parlare è Rolando Repossi di Casatenovo (Lecco), giornalista di professione, vincitore dell’edizione 2013 con il piatto Ravioli di nonna Costantina. “È stata un’esperienza che consigliere a chiunque, tra i fornelli di casa, abbia detto almeno una volta nella propria vita: ‘Potrei fare lo chef!’. Cucinare per amici e parenti, per persone che ci vogliono bene, è molto più facile che preparare un piatto fatto e finito per una giuria di professionisti. La tensione, la paura di sbagliare, la voglia di fare di più e il tempo che corre sono elementi cui in casa non si è abituati. E poi l’adrenalina, tanta, di essere in una cucina vera con altri cuochi dilettanti. Tutti alle prese con il piatto della vita”.

Dello stesso parere la vincitrice dell’edizione 2012, Raffaella Bugini di Valbrembo (Bergamo) con il Risotto al moscato di scanzo con biligòcc e fonduta di strachitund. “Il premio Marietta è stata un’esperienza davvero unica: era la prima volta che partecipavo a un concorso e mi confrontavo con altri appassionati di cucina. Essere scelta tra i finalisti era già stata una grande soddisfazione, vincere mi ha lasciato completamente senza parole, incredula e felice. Il contesto della manifestazione poi è davvero eccezionale: con la settimana artusiana che anima Forlimpopoli già di suo bellissima, la scuola di cucina perfettamente attrezzata e la bellissima Chiesa dei Servi a fare da cornice alla premiazione. Ancora oggi quando ci penso riprovo la stessa grande emozione e anche un po’ di commozione: l’amore per la cucina è nato grazie a mia mamma, cuoca eccezionale e vera “Marietta” di casa; quando ho partecipato al concorso era già malata e la mia vittoria era stato un momento di gioia e grande soddisfazione per lei. Purtroppo qualche mese fa è mancata lasciandomi un grande vuoto e centinaia di ricette scritte di suo pugno in vero stile artusiano custodite gelosamente per anni”.

Infine, Fabio Giordano di Palermo, operatore di call center, vincitore 2011 con la ricetta Busiati freschi con gambero rosso di Ma zara del Vallo e macco di fave fresche. “Partiamo dal presupposto che non avevo mai preso parte ad una manifestazione gastronomica, posso dire che quest’esperienza è stata unica, nel vero senso della parola: mi ha fatto comprendere che La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, era sicuramente la strada che avrei dovuto seguire ma ahimé non ho afferrato quando iniziai il mio percorso di studente all’istituto per geometri”.

Il Premio Marietta è promosso dal Comune di Forlimpopoli, in collaborazione con Casa Artusi e l’ Info Premio Marietta: tel. 0543 749234/5/6; 0543 743138, info@festartusiana.it, www.pellegrinoartusi.it www.casartusi.it

 

Ti potrebbe interessare anche...