Cesena. Giornata mondiale senza tabacco. Dal Bufalini un ‘messaggio’ per valorizzare il ‘no’ al fumo.

Cesena. Giornata mondiale senza tabacco. Dal Bufalini un ‘messaggio’ per valorizzare il ‘no’ al fumo.
fumo

CESENA. Inaugurata il 26 maggio al Bufalini, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco, una mostra con i disegni realizzati dai bambini e ragazzi delle scuole dell’infanzia e secondarie di primo grado che hanno partecipato ai progetti di educazione alla salute, promossi dall’Ufficio Educazione alla salute-Progetto scuole dell’ASL in collaborazione con l’Istituto oncologico romagnolo. L’Esposizione, visitabile fino a domenica 8 giugno nell’atrio dell’ospedale Bufalini, si inserisce nell’ambito dei progetti ‘Infanzia a colori’, che con l’utilizzo di fiabe, favole, filastrocche, attività espressive e musicali cerca di trasmettere ai bambini il piacere di rispettare e mantenere l’ambiente pulito libero dal fumo, e ‘No, grazie! Una scelta consapevole‘ progetto di prevenzione dell’abitudine al fumo, finalizzato ad aumentare la consapevolezza sui possibili fattori personali e sociali che influenzano l’uso di tabacco. Una occasione per promuovere un messaggio positivo che valorizza la scelta del non fumo e, al contempo, l’originalità e la qualità artistica dei disegni e degli slogan prodotti.

I disegni esposti sono stati realizzati dagli alunni delle scuole dell’infanzia “M. Montessori” di Longiano, “A. Magnani” di Balignano, “D. L. Milani” di Budrio dell’Istituto Comprensivo di Longiano e dagli studenti delle scuole secondarie di primo grado ‘Via A. Frank’ sede T. M. Plauto e Sede A. Frank Cesena, “G. Cesare” Savignano sul Rubicone, “Viale della Resistenza” Cesena, “G. Pascoli” San Mauro Pascoli, “T. M. Plauto” Sarsina-Ranchio, “F. da Longiano” Longiano, “D. Arfelli” Cesenatico.

Fra le numerose iniziative messe in campo in questi anni dall’Ausl per combattere l’uso di tabacco si ricorda, in particolare, il progetto “Liberati dal Fumo” – promosso e coordinato dal Ser.T di Cesena, in collaborazione con il Dipartimento di Sanità Pubblica, lo IOR (Istituto Oncologico Romagnolo) e la Società Italiana di Medicina Generale di Cesena – che da anni offre ai fumatori l’opportunità di partecipare a corsi gratuiti per dire addio alla sigaretta. A partire da metà agosto sarà possibile iscriversi agli ultimi due corsi dell’edizione 2014, in programma a Cesena dal 22 settembre al 16 ottobre e dal 28 ottobre al 21 novembre. Per iscrizioni e informazioni occorre telefonare o presentarsi di persona al Dipartimento di Sanità Pubblica: a Cesena, via M. Moretti 99, il mercoledì e il sabato dalle ore 9 alle ore 12 e il giovedì dalle ore 14.30 alle ore 16.30 – tel. 0547 352079; a Savignano sul Rubicone, via Fratelli Bandiera 15, il martedì dalle ore 8 alle ore 10 – tel. 0541 801841.

IL FUMO E I CESENATI…ALCUNI DATI

Lo studio Passi 2009 – 2012 (indagine condotta dal Dipartimento di Sanità Pubblica di Cesena in collaborazione con la Regione e l’Istituto Superiore di Sanità che analizza alcuni aspetti della salute della popolazione su un campione di cittadini di età compresa fra i 18 e i 69 anni) rivela che nel cesenate i non fumatori rappresentano il 44% dei cittadini fra i 18 e i 69 anni, gli ex fumatori il 27% e i non fumatori il 29%, con una media di 13 sigarette al giorno. L’abitudine al fumo inizia già da giovanissimi (fuma sigarette l’1% degli 11enni, il 6% dei 13enni e il 23% dei 15enni), registra picchi in età adulta (39% nei 18-24enni e 35% nei 25-34enni) e diminuisce tra gli anziani. La prevalenza dei fumatori è più alta fra gli uomini (32% rispetto al 26% delle donne) e nelle classi più svantaggiate dal punto di vista socio-economico. Nel 79% delle case dei cesenati non si fuma, nel 17% di esse sono previsti spazi dedicati, mentre nel restante 4% non conosce alcuna restrizione.

 

Ti potrebbe interessare anche...