Ravenna. L’accademia di belle arti apre le porte alla città, ‘SeiSei Openday Rosso di sera’ venerdì 6 giugno.

Ravenna. L’accademia di belle arti apre le porte alla città, ‘SeiSei Openday Rosso di sera’ venerdì 6 giugno.
al lavoro per opera musiva cc

RAVENNA. Si intitola “SeiSei Openday Rosso di sera” la giornata promossa per venerdì 6 giugno dall’Accademia di Belle Arti, con la collaborazione di tutti i professori e gli studenti, per promuovere le attività formative svolte dall’istituto.

L’iniziativa, insieme con numerose altre attività svolte quest’anno dall’Accademia, è stata presentata  nel corso di una conferenza stampa in municipio. “Abbiamo vissuto – ha detto l’assessora alla Cultura Ouidad Bakkali – un anno accademico intenso e ricco di attività. Con l’open day l’istituto si aprirà alla città e per questa edizione abbiamo messo ancor più in evidenza la possibilità di continuità formativa in campo artistico a Ravenna, con una collaborazione con il Liceo artistico. Ringrazio gli studenti e i docenti impegnati nei tanti progetti dell’Accademia, che si conferma un’eccellenza nel campo del mosaico e per la cui crescita l’amministrazione continua ad assicurare il proprio impegno”.

Con lo slogan “Abitiamo per un giorno l’Accademia”, dalle 10 alle 21 di venerdì 6 giugno in via delle Industrie 76 le porte saranno aperte per far vedere come si fa arte in Accademia e far visitare i laboratori di mosaico, design del gioiello, pittura, scultura, decorazione, plastica ornamentale, tecniche pittoriche, incisione, informatica, applicazioni digitali per le arti visive, anatomia artistica, fotografia. Durante la giornata sono previste alcune performance e proiezioni: “Body and art” – studi di performance, nell’ambito del corso di scultura del professor Graziano Spinosi; “Muppet show”, mostra di pittura del corso del professor Marco Neri; “Rosso di sera” (alle 18.30). Alle 19.30 buffet all’aperto e musica.

Nell’ambito dell’open day dell’Accademia è inoltre in programma, alle 17.30 a Santa Maria delle Croci (via Guaccimanni 5) l’inaugurazione della mostra del liceo artistico Nervi Severini “Vedo Rosso”.

L’Accademia è stata protagonista  in occasione dell’apertura della mostra, ai Chiostri francescani, “L’Arma dei Carabinieri – 200 anni di storia italiana”.

Per il bicentenario della fondazione dell’Arma il comando provinciale dei Carabinieri di Ravenna ha infatti commissionata all’Accademia la realizzazione di un’opera musiva, che sarà esposta nella mostra e successivamente collocata nella sede del comando in via Pertini. In conferenza stampa il comandante provinciale dei Carabinieri, Guido De Masi, ha messo in evidenza la volontà dell’Arma di valorizzare le energie artistiche locali.

Il docente di Tecniche del mosaico Enzo Tinarelli ha seguito tutte le fasi di progettazione e realizzazione. All’opera hanno collaborato gli studenti Giulia Alecci, Beatrice Battistini, Cristina Bizzocchi, Martina Paparo, Carla Passarelli, Marica Pelliconi, Federica Pirazzini, Angelo Toschi, Virna Valli. Gli emblemi sono della professoressa Annalisa Marcucci.

Si tratta di un’opera monumentale musiva, che rappresenta una parata in movimento, realizzata su una struttura lignea per interno autoportante e smontabile: una “esedra” a doppio arco di cm 300 x 300 x 150 ad emiciclo e interamente decorata a mosaico. Il mosaico è realizzato in tecnica diretta con preziose miscele di tessere di smalti veneziani tagliati a mano nel solco della tradizione musiva ravennate.

E’ incominciato il workshop fotografico con Guido Guidi, promosso dall’Accademia in collaborazione con Osservatorio Fotografico, e che sarà realizzato con la collaborazione di Cesare Fabbri.

Il tema del corso è legato allo sviluppo del progetto AdriatiCoastoCoast, curato da Stefania Rossi e Massimo Sordi e finalizzato all’osservazione e all’indagine del territorio costiero. Durante una parte delle ore di lezione i docenti accompagneranno gli studenti lungo itinerari pertinenti al tema individuato, con l’obiettivo di svolgere un’indagine conoscitiva. Ognuno dei partecipanti proseguirà il proprio lavoro individuando un itinerario da percorrere. Le rimanenti ore saranno dedicate alla revisione collettiva dei lavori e alla presentazione di autori e testi visivi che possano essere punti di riferimento teorici e/o visivi rispetto al lavoro svolto sul campo. Il percorso si concluderà in ottobre. Costo: 215 euro. Per informazioni: 0544 453125 o 455784.

 

Infine recentemente il Rotary Club Ravenna ha premiato, nell’ambito del suo concorso di mosaico, la studentessa sud coreana Kim Jae Hee. Al concorso, che per tema aveva “Il verde, prezioso gioiello della Terra”, hanno partecipato i bozzetti di sessanta studenti.

E tre studenti dell’Accademia sono partiti per Cuba per la realizzazione, in collaborazione con studenti de la Esquela de Arte di Trinidad a Cuba – di murales nella città di Santo Spirito, in occasione del cinquecentesimo anniversario della sua fondazione, nell’ambito di un progetto coordinato dal docente del corso di mosaico Daniele Strada.

 

Ti potrebbe interessare anche...