Viabilità riminese. Una nuova rotatoria all’incrocio tra la via Sacramora e la via XXV Marzo.

Viabilità riminese. Una nuova rotatoria all’incrocio tra la via Sacramora e la via XXV Marzo.
rotatoria Sacramora XXV Marzo - Biagini

RIMINI. Ha una nuova rotatoria l’incrocio tra via Sacramora e via XXV Marzo su cui, con la conclusione dei lavori prevista per l’autunno, si innesterà il nuovo tronco stradale in costruzione che collegherà la nuova opera al prolungamento di via Sozzi. “Un intervento che abbiamo ritenuto indifferibile – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici Roberto Biagini nel corso del sopralluogo effettuato nella mattinata sul cantiere – anche per dare una risposta concreta alle ragioni di sicurezza di un’intersezione, per propria conformazione e per carico di traffico, troppo pericolosa.”

Come programmato, nella notte gli operai della Cooperativa Braccianti riminese hanno concluso i lavori di realizzazione della nuova rotatoria nonostante il temporale che si è abbattuto e realizzato uno dei nodi strategici della viabilità riminese della zona nord. Dal lungomare di Rivabella – Viserba, lungo via XXV Marzo, sarà presto possibile raggiungere sia direttamente la zona Celle attraverso via Sacramora, sia, utilizzando il nuovo tronco stradale in corso di realizzazione, il prolungamento di via Sozzi inaugurato nello scorso febbraio, per poi giungere sulla via vecchia Emilia all’altezza dell’Scm attraverso il sottopasso di via Jolanda Cappelli.
Concluso l’intervento su una rotatoria partono domani i lavori per il miglioramento funzionale di una seconda, altrettanto o forse più strategica per la viabilità, ovvero la rotatoria davanti allo stadio del baseball che regola la confluenza di due statali di grande importanza come la via Emilia e la via Adriatica.
“Si tratta – ha proseguito l’assessore Biagini – di un intervento che abbiamo a lungo caldeggiato ad Anas che, essendone proprietaria, è l’unico ente che può prendere provvedimenti operativi su una propria strada. Vista la latitanza nonostante le pressioni che con continuità abbiamo fatto in questi anni, come Amministrazione comunale abbiamo deciso di farci carico e intervenire direttamente con nostre risorse una volta venuti in possesso del nulla osta da parte di Anas, che per questo ringraziamo.”

LE CIFRE. Costerà 38.500 euro, infatti, l’intervento che, progettato e finanziato dall’assessorato ai Lavori Pubblici e realizzato da Anthea attraverso la ditta Pesaresi, allargherà l’immissione sulla rotatoria lato Ravenna, raddoppiando da una a due le corsie con l’obiettivo di fluidificare l’immissione in rotatoria e ridurre le code che attualmente si formano in modo pericoloso. I lavori inizieranno mercoledì 18 giugno con il posizionamento del cantiere che diverrà operativo da lunedì 23 giugno per concludersi in una quarantina di giorni. La circolazione dei veicoli non sarà mai interrotta ma i lavori, che una volta terminati porteranno beneficio alla viabilità in termini di fluidità, potranno durante alcune fasi della loro durata comportare rallentamenti e disagi alla viabilità.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...