Lugo. Presentata la stagione di cinema estate, 51 serate di grande cinema e una rassegna di concerti e spettacoli.

Lugo. Presentata la stagione di cinema estate, 51 serate di grande cinema e una rassegna di concerti e spettacoli.
lugo_cinema

LUGO. E’ stato presentato questa mattina al Salone Estense della Rocca di Lugo il cartellone di Lugo Cinema Estate 2014. Presenti alla conferenza il sindaco di Lugo Davide Ranalli, l’assessore alla Cultura Anna Giulia Gallegati e, in rappresentanza del comitato promotore, Raffaele Clò (Banca di Romagna), Paolo Galletti (associazione culturale ECO – Ecologia, Comunicazione, Organizzazione) e Stefano Visani (agenzia L’Age d’or).

“Il cinema estivo è un elemento imprescindibile della nostra vita di comunità e la pubblica amministrazione è presente attivamente nell’organizzazione e nella promozione di questa attività – ha dichiarato il sindaco Davide Ranalli – Dopo il lavoro e il sociale secondo noi viene la cultura e crediamo che il nostro patrimonio vada valorizzato anche attraverso attività di questo genere, che sopravvivono nonostante le difficoltà economiche del periodo. Questa esperienza, che la scorsa stagione ha registrato oltre 4000 presenze, vede il pubblico crescere ogni anno, e siamo felici del risultato, alla base del quale c’è un grande lavoro di organizzazione, di idee e di fund raising”.

“Non sono moltissime le operazioni tra pubblico e privato dove il privato contribuisce in modo preponderante, gravando in modo minimo sui contribuenti – ha sottolineato Raffaele Clò – La location dove viene organizzato l’evento è uno spazio pubblico della città e, anche se non in centro, ha anch’esso una propria dignità e va valorizzato come tutti gli altri spazi pubblici, e questa iniziativa mira a questo obiettivo”.

Lugo cinema Estate torna per la quinta edizione ad essere ospitata, presso l’area Parco del Lago, vicino al CRAI Esseci. La nostra proposta si caratterizza anche quest’anno per la volontà di conciliare una duplice esigenza. Innanzitutto quella di cercare di ovviare alla carenza strutturale di programmazione cinematografica della città, dovuta alla presenza di un’unica sala cinematografica attiva part-time. In questo senso il cinema estivo svolge un importante ruolo di servizio culturale che consente ai lughesi di vedere opere cinematografiche di qualità che non sono arrivate in città. La seconda esigenza è quella di offrire una programmazione il più possibile ricca e articolata, che si ponga anche come occasione di approfondimento e arricchimento culturale e che vada oltre la semplice riproposizione dei film della stagione che caratterizza il ruolo tradizionale delle arene.

La stagione cinematografica 2014 propone 51 serate a partire dal 27 giugno sino al cinque settembre compreso, undici delle quali saranno anche quest’anno, grazie al sostegno prezioso dei nostri sponsor, ad ingresso libero.

ALCUNE PROPOSTE. La proposta si presenta in primo luogo, come sempre, ricca di film d’essai, tra i quali non mancano le opere unanimemente giudicate più interessanti dalla critica e nei festival, come ad esempio Nebraska, Belle & Sebastien, Grand Budapest Hotel, Il Passato, Dallas Buyers Club, Noah, A Proposito di Davis e molti altri. Nutrita come sempre è anche la presenza del cinema italiano con numerosi titoli, tra i quali ricordiamo Il Capitale Umano, La mafia uccide solo d’estate, Una donna per amica, Zoran, Una piccola impresa meridionale, Anita B. e altri. Non mancheranno poi i film per famiglie, alcune delle commedie di maggior successo della stagione e i cartoni per i bambini.

CINEMA E NON SOLO. Per tutta l’estate, nello stesso spazio del cinema, due volte alla settimana, il martedì e il giovedì, il supermercato CRAI in collaborazione con il Caffè dolceamaro, propongono una rassegna di concerti e spettacoli gratuiti, rivolta principalmente alle famiglie, in cui verranno proposte serate di teatro dialettale, serate di musica da ballo, cabaret e danza. Per queste serate verrà inoltre allestito uno stand gastronomico).

I promotori della rassegna cinematografica sono come sempre, L’Age d’Or, il CRAI Esseci, La Fondazione Teatro Rossini, l’Amministrazione comunale, l’Associazione ECO e la Società Bizantina, con il sostegno della Banca di Romagna.

Le proiezioni iniziano alle 21.30. Il costo è di 5 euro, ridotto 4 euro; abbonamenti 17,50 euro per cinque ingressi. Per informazioni, L’Age d’Or, telefono 0546 660220.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...