Notizie ( non solo) di calcio. Tanti soldi dalle televisioni per il ‘Campionato che non conta più’.

Notizie ( non solo) di calcio. Tanti soldi dalle televisioni per il ‘Campionato che non conta più’.
Diritti tivù download (2)

LA CRONACA DAL DIVANO ( MONDIALE). Oltre all’autoflagellazione, scorrono davanti ai nostri occhi come titoli di coda le ‘verità’ sul ‘Mondiale gettato’ degli innumerevoli addetti ai lavori. E pensare che, alla fin dei conti, sarebbe bastata qualche attenzione in più in difesa e qualche tocco azzeccato in attacco per portarci a casa una qualificazione alla nostra portata, soprattutto dopo la vittoria sui bianchi di Hodgson, che aveva dato l’illusione di una squadra azzurra pimpante e sul pezzo.

Anche tutta la bufera, dai fondamenti ideologici più che razziali, sul Balo è di quelle che s’esauriscono in un bicchiere d’acqua. Il ragazzo non è contestato perchè ‘piccolo e nero‘, ma solo perchè chiamato a fare certe cose ( anche facili)  o non le  fa o  non vuol farle. Tutto qui. Il suo modo di comportarsi ( sempre che non ci siano di mezzo misteri caratteriali) è più quello d’un solista che di un corista. Un solista   dal repertorio che non convince. Neppure sotto l’aspetto tecnico.
Il Milan, ad esempio,  entrato tuonando nel coro anti  ’aggressori‘  del Balo, certe cose sul suo giocatore le sa. E così anche il Mentore di turno, quel  Raiola, re del mercato, che è  anche ( a nostro avviso) uno dei maggiori responsabili dei comportamenti spesso discutibili del suo giovane assistito, se non altro perchè ad ogni spiffero d’aria  minaccia sempre di trasferirlo Altrove.  Raiola, proprio pochi giorni fa, avrebbe ammonito:  ”  Solo Gesù è indispensabile. Il futuro di Mario non è l’Italia”.
Un modo davvero intelligente per far crescere il ‘suo’ Mario e per renderlo simpatico ai suoi fans, quelli del Milan compresi. Il guanto della sfida lanciato, poco dopo , a Barbara Berlusconi,  è di quelli che andrebbero accettati anche solo per metterlo poi alla porta per non rivederlo più.
E comunque è ora di  parlare d’altro. Dei problemi del calcio ( che grazie alla ‘rosea’ seguiamo giorno dopo giorno), ma anche delle scarse difese che il nostro calcio possiede.  Il morso a Chiellini, ad esempio, fosse stato sanzionato durante la partita com’era dovere dell’arbitro, avrebbe riequilibrato le forze in campo  e, di certo, avrebbe accresciuto le possibilità nostre di arrivare ( almeno) al pari, sufficiente per il passaggio del turno.
Invece, e chissà perchè, il vampiro è stato sanzionato a posteriori, ad Italia eliminata, con un provvedimento non proprio durissimo ( vista la recidività del soggetto) che solo gli uruguagi cercano di mitigare. Facendosi del male con le loro mani, però, perchè di loro il mondo ha l’ idea di squadra ‘ tosta’ e ‘ combattiva’  e non  certo di squadra rifugio per  vampiri.

I DIRITTI TIVU’. Sulla serie A piovono danari. Tanti, come  manco nell’ Altrove piovono. Tra Sky e Mediaset si narra infatti di una caduta pari a 943 milioni a stagione , per diritti vari dal 2015 al 2018. E non è finita qui, perchè con i pacchetti ancora da assegnare la Lega può superare l’1,2 miliardi di euro.
Il Corrierone in una sua nota  non manca di far notare la contraddizione tra la pioggia di danari e un ‘ Campionato che non conta più‘.  Un commento, anche questo, in linea con quelli dei tanti soliti moralisti che, alla fin della giocata, inducono solo danno.
Vero è infatti sottolineare che l’ex campionato più bello del Mondo mostra vistose crepe, ma come potrebbe ‘ ringiovanirsi’ se non avesse i soldi per farlo? Il problema, semmai,  è che quei danari non finiscano nel nulla.

E comunque la cosa dice che di risorse l’ Italia non manca. Per rimettere tutto a posto. Se, ad esempio, si aggiungessero impianti nuovi ed adeguati, le entrate salirebbero ulteriormente.  Accrescendo anche l’appetibilità per eventuali investimenti.  Il problema ( anche qui) è capire come mai un Campionato che prefigura nel prossimo triennio un volume complessivo di risorse pari ( se non superiore ) a Bundesliga o ( almeno) Liga abbia poi problemi di contrasto della concorrenza estera.
Icardi è corteggiato dall’Atletico?  Se l’Inter, brand mondiale, dovesse ‘subire’ la corte ( risultati recenti a parte) d’una società  di seconda fascia che altro pensare se non ad una situazione di non ritorno?  Da  Campionato, appunto, che non conta più ?
E allora  non resterebbe altro ai fans mediatici che spegnere i televisori e trastullarsi con  altro dal calcio. Che gusto c’è , infatti,  vedere incontri tra supergasati ragazzotti da  asili nido e  nostalgici vecchietti da Baggina?

ULTIME. Il nostro sentito cordoglio  per la morte di Ciro Esposito. La speranza è sempre quella che esempi come questi non abbiano più a ripetersi.  La condanna di Luis Suarez, fa sapere Chiellini, è eccessiva.  CR7 è uscito di scena col suo Portogallo. Dei fenomeni veri o presunti al Mondiale ne restano allora solo due: Messi ( 27 anni) e Neymar (21) , 4 reti cadauno. Pirlo ci ha ripensato e ha dato la sua disponibilità per la nuova Italia che dovrà scendere in campo a settembre per l’Europeo.
Manca intanto il diesse, dopo le dimissioni del buon Prandelli. I candidati sono Allegri ( 35%), Mancini (35%), Guidolin ( 35%) e Spalletti (5%).  Da notare che i nostri mister, visto che appartengono ad una Federazione povera, non potranno chiedere onorari  oltre 1,7 milioni di euro ( Capello, a paragone, per guidare la Russia eliminata nei gironi, supera quella cifra di tre volte).
Riparte il calciomercato. Mentre  Lady B  continua a perseguire con apprezzabile determinazione il disegno di dotare il Milan di un nuovo, moderno  stadio.  Speriamo che le tante difficoltà e l’orribile burocrazia non la demotivino.

 

OTTAVI IN BRASILE


Brasile-Cile ( 28/6, ore 18)
Colombia-Uruguay ( 28/6, ore 22)
Olanda -Messico ( 29/6, ore 18)
Costa Rica-Grecia ( 29/6, ore 22)
Francia-Nigeria ( 30/6, ore 18)
Germania-Algeria ( 30/6, ore 22)
Argentina-Svizzera ( 1/7, ore 18)
Belgio- Stati Uniti ) 1/7, ore 22).

 

PREVISIONI SEMIFINALI

Per la parte sinistra del tabellone, Brasile-Germania in semifinale; per la parte destra, Olanda-Argentina.

Ti potrebbe interessare anche...