Hera: lavori completati per la nuova centrale idrica di Montebello. 100mila euro per un impianto strategico.

Hera: lavori completati per la nuova centrale idrica di Montebello. 100mila euro per un impianto strategico.
alcuni dei lavori edili e idraulici

RIMINI. Innovazione, funzionalità ed efficienzaSono queste le parole d’ordine che hanno guidato l’intervento, recentemente concluso, di ristrutturazione della centrale idrica Sabbioni di Montebello, nel comune di Poggio Torriana. Un investimento di circa 100.000 euro per un impianto strategico, attivo nel periodo estivo per far fronte al maggior fabbisogno idrico e che serve ogni giorno circa 1600 persone, garantendo un consumo medio giornaliero di circa 400.000 litri di acqua.
La centrale, inoltre, funge anche da riserva idrica come antincendio del bosco limitrofo ed è in grado di sopperire al bisogno idrico del comune, in caso di necessità, in qualsiasi momento dell’anno. Un impianto di indubbio pregio che il gruppo Hera ha ulteriormente valorizzato ammodernandolo sia nella componente edile che idraulica. Inoltre, considerata la possibile franosità dell’area, è stato attivato un piano di monitoraggio straordinario della struttura e dell’area in cui sorge.

LA STORIA. Costruita negli anni ’60-’70, la centrale era l’unica fonte idrica in tutto il territorio di Torriana e Montebello. Oggi la centrale rappresenta un impianto strategico in grado di garantire ai cittadini continuità nell’erogazione anche durante l’estate, ovvero il periodo di ‘picco’ dei consumi. Come allora, l’acqua ancora oggi viene prelevata da un pozzo sul fiume Marecchia. Tuttavia, grazie a interventi di potenziamento realizzati negli anni, dopo essere stata disinfettata e potabilizzata, viene rilanciata e distribuita nei vari serbatoi del comune e, quindi, alle utenze.
Un sistema di distribuzione capillare che oggi, grazie agli interventi di ammodernamento recentemente conclusi, premette di gestire al meglio la risorsa idrica e, parallelamente, contenere i consumi energetici modulandoli in base alle effettive portate di acqua.

I LAVORI. I lavori, pianificati in collaborazione con le Amministrazioni comunali, sono stati realizzati da Hera nell’ambito del piano investimenti del servizio idrico integrato deliberato da ATERSIR e hanno consentito di potenziare il sistema di pompaggio grazie all’installazione di 2 nuove pompe di sollevamento di ultima generazione il cui funzionamento è legato a speciali sensori che ne regolano l’attivazione in base alle effettive richieste di acqua.
Questo sistema consente, in particolare, di disporre di maggiori portate idriche e, al tempo stesso, di contenere in maniera significativa i consumi energetici.

L’impianto, infatti, è stato dotato di nuove valvole e misuratori di portata che consentono un monitoraggio costante della pressione idrica e, in caso di necessità, di intervenire sulla rete per una gestione ottimale della risorsa idrica. I lavori di ristrutturazione edile e idraulica eseguiti sull’impianto sono stati valorizzati anche da un ulteriore intervento realizzato sullo storico impianto. Hera ha, infatti, provveduto ad installare sulla centrale di Montebello un nuovo sistema di controllo a distanza in grado di monitorare e, in caso di necessità, intervenire, sull’impianto 24 ore su 24. Nuove tecnologie, dunque, perfettamente integrate in un impianto esistente che è stato valorizzato e, allo stesso tempo, rinnovato per garantire un servizio sempre più efficiente.

Ti potrebbe interessare anche...