Cambio di incarichi al vertice di CNA Cesena Val Savio: il nuovo responsabile è Piergiorgio Matassoni.

Cambio di incarichi al vertice di CNA Cesena Val Savio: il nuovo responsabile è Piergiorgio Matassoni.
piergiorgio_matassoni_k

CESENA. Dal mese di luglio CNA Cesena Val Savio ha cambiato responsabile. Roberto Sanulli, che la dirigeva da quasi trent’ anni, è stato eletto a un importante ruolo amministrativo, quale sindaco di Gambettola. Il nuovo responsabile è Piergiorgio Matassoni.

Nato a Cesena 49 anni fa, Matassoni risiede a Savignano sul Rubicone, è sposato e ha due figli. Laureato in giurisprudenza, ha iniziato a lavorare in CNA vent’anni fa, occupandosi di contrattualistica dei rapporti di lavoro. Dal 2003 al 2014 ha svolto la funzione di responsabile di Area territoriale, prima per la zona del Rubicone e negli ultimi due anni anche per quella di Cesenatico. Si tratta perciò di una persona che ha una notevole esperienza professionale, sia per quanto riguarda  la conoscenza del mondo imprenditoriale, che della realtà organizzativa interna dei servizi erogati da CNA. 

“Tutti parlano di centralità dell’impresa – afferma Piergiorgio Matassoni, nuovo responsabile di CNA Cesena Val Savio – ma noi chiediamo ai nostri interlocutori, dalle banche alle amministrazioni locali, di essere conseguenti nelle scelte. Le imprese creano ricchezza e lavoro:  sostenerle vuol dire dare risposte vere ai problemi sociali. In quest’ottica chiediamo alcune misure di facile e veloce attuazione: esclusione della tassazione locale per i primi tre anni di vita per le neo imprese; equiparazione del laboratorio produttivo e commerciale dell’imprenditore alla prima abitazione del cittadino sotto il profilo della tassazione; agevolazioni per chi mantiene il livello occupazionale o riduce il ricorso agli ammortizzatori sociali; turnazione negli appalti e rinuncia al criterio del massimo ribasso; sostegno ai confidi”.

“È necessario dare una speranza – conclude Matassoni – questo è quello che stiamo perseguendo come CNA con il progetto Riaccendiamo la luce, in collaborazione con la Cassa di Risparmio di Ravenna, erogando finanziamenti fino a 30.000 euro per le neo imprese”.

CNA è un’Associazione fortemente radicata sul territorio e per mantenere questa sua caratteristica distintiva ha attivato nel tempo, anche nella realtà del cesenate e della Valle del Savio,  vari uffici per erogare servizi e assistenza alle imprese. L’area territoriale CNA Cesena Val Savio si estende per 810 kmq, conta circa 118.000 abitanti e oltre 13.000 imprese iscritte alla CCIAA.  CNA  vi opera con tre uffici a Cesena, uno a Mercato Saraceno, a Sarsina e a S. Piero in Bagno, nei quali lavorano complessivamente 68 collaboratori.

CNA, anche in questa realtà, è diffusa capillarmente: come CNA Cesena Val Savio associa infatti oltre 3.800 imprenditori (di cui il 23% sono imprenditrici), elabora oltre 1.160 contabilità,  3.260 cedolini mensili (per 550 imprese) e predispone 4.300 dichiarazioni dei redditi.  Fanno riferimento al sistema CNA anche 1.800 pensionati. La suddivisione per settore della aziende aderenti a CNA, ricalca quelle che sono le vocazioni più significative dell’artigianato e della piccola e media impresa locale: quasi quarto delle aziende, cioè 410, sono di autotrasporto, a seguire le attività di costruzione (380), i servizi alla comunità (350); le aziende di produzione (270), installazione e impianti (260) e alimentare (120).

Ti potrebbe interessare anche...