Notizie ( non solo) di calcio. Si chiamava il Milan di Pippo, e il Milan ha risposto: ‘Ci sono, eccome!’.

Notizie ( non solo) di calcio. Si chiamava il Milan di Pippo, e il Milan ha risposto: ‘Ci sono, eccome!’.
Inzaghi ( rep.) images

LA CRONACA DAL DIVANO. L’attesa era per il Milan, e il Milan ha risposto per le rime a quanti lo vedevano già con la bandiera bianca in mano. La stampa sottolinea il ‘ bell’esordio‘ per i ragazzi di Pippo, con El Shaarawy tornato ad incantare la sua platea dal gusto sopraffino. Tre i gol inflitti ad una buona Lazio, che sul finale ha sbagliato un rigore potenzialmente in grado di riaprire il risultato.  Festa grande quindi per Pippo e i suoi, che – come dice lui – potranno perdere solo da una più forte, ma non da una che ha avuto più voglia di lottare.

Eterno Di Natale, che trascina ancora una volta l’Udinese alla vittoria ( 2 gol suoi all’Empoli).  Coman, il 18enne della Juve, incanta.  E’ lui, dicono un po’ precipitosamente i soliti esperti, il nuovo re bianconero. E comunque la Juve, non ancora al completo, di occasioni ne ha create. Tre legni, qualche momento di sfortuna, ma tutto sommato una prova già di riguardo. Nell’attesa della Champions, che quest’anno resta l’imperativo categorico sui dare risposta. Una Roma esagerata sul mercato ( ha preso anche Yanga-Mbiwa e sta per aggiungere il talentino Rabiot) ha anche mostrato sicurezza sul campo. Battere i Viola ( orfani di Pepito) non è stata una passeggiata, segno quindi che i ragazzi di Garcia accettano i favori di quel pronostico che li colloca al pari della Juve per lo Scudetto.
Mazzarri non va oltre lo 0-0 e impreca contro gli arbitri. L’espulsione di Vidic pare infatti eccessiva. Ci sarà tempo per rifarsi. Intanto Bentiz, tornata alla vittoria, s’è tolto qualche sassolino che gli era rimasto nelle scarpe dopo la prova infausta del preliminare Champions.  E comunque, nonostante la difesa, restano molti i dubbi su un Napoli che non avanza in Champions.

Ora il Campionato si ferma, per lasciare spazio alla Nazionale di Conte: giovedì in campo per una amichevole con Olanda e,  poi, qualificazione europee con Norvegia.

IL CALCIOMERCATO. La Juve sperava in Chicharito che se n’è andato al Real. E anche in Falcao che s’è diretto verso lo United. Due big in panne. Il Real ( che raccoglie figurine)  sotto ( 2-4)  a San Sebastiano, lo United ( che spende a quattro mani) ancora in pari. I metodi Van Gaal non sono stati ancora metabolizzati. Stentano anche  il Barca ( solo 0-1), il Borussia e il Bayern. Vola solo il Psg ( con Ibra), ma in Francia si sa che c’è solo lui, dopo che  il fanta fanta miliardario russo s’è già rotto le scatole con il pallone. E molla. Ma senza sorpresa, almeno per noi.
Peana al vento  per la prova di Balo a Liverpool, che vince in casa del Tottenham 0-3.
I Reds avrebbero dato spettacolo e, sempre secondo i soliti media, il nostro ex Balo avrebbe incantato tutti. Se va avanti così dovremo rivedere alcune nostre conoscenze sui Reds, che francamente ci aspettavamo più navigati di quanto si stanno mostrando all’uopo. Il Balo abbiamo avuto modo di conoscerlo, noi, e a  fondo, per cui tutte ‘ste meraviglie ci sembrano più frutto d’una inspiegabile ingenuità mediatica che altro. Quando il Balo azzecca il ferro di cavallo va, eccome.
Il problema è quando non ci prende più. E comincia a battere in testa. Allora sì, che i Reds, ne vedranno delle belle. Auguri, comunque, anche perchè se ce lo restuissero ‘ maturato ‘ per la Nazionale di Conte ( che al momento non l’ha convocato) non dovremmo far altro che ringraziarli. Questi amabili ‘pollastri‘.

I GIORNATA 2014/2015. Venerdì è partita la B, con Perugia-Bologna ( 2-1). Sabato è partita  la A, con Chievo-Juve e Roma-Fiorentina. Domenica, invece, si sono riviste le altre di A: Atalanta-Verona ( ore 18), Milan-Lazio ( ore 18), Cesena-Parma ( ore 20,45), Genoa-Napoli, Palermo-Samp, Torino-Inter, Udinese-Empoli.

RISULTATI I GIORNATA SERIE A.  Chievo-Juve 0-1;  Roma-Fiorentina 2-0;  Atalanta-Verona 0-0 , Milan-Lazio 3-1, Cesena-Parma 1-0, Genoa-Napoli 1-2, Sassuolo- Cagliari 1-1;  Palermo-Samp 1-1, Torino-Inter 0-0, Udinese-Empoli 2-0.
CLASSIFICA: Milan, Roma, Udinese, Napoli, Cesena, Juve 3 punti; Cagliari,Palermo, Samp, Sassuolo, Atalanta, Inter, Torino, Veona punti 1; Genoa, Chievo, Parma, lazio, Empoli, Fiorentina punti 0. Il Campionato si ferma per la sosta della Nazionale: riprenderà con la seconda giornata il 13/14 settembre.

I GIRONI DI CHAMPIONS. Gruppo A: Juventus, Atletico Madrid, Olympiacos, Malmo; Gruppo E: Bayern, Manchester City, Cska Mosca, Roma.

ALTRI SPORT. Non siamo presenti ai Mondiali di basket in Spagna. Dove i favoriti sono gli spagnoli e non gli americani. Infatti i primi volano, i secondi tremano (  -5 all’intervallo contro la Turchia, non capitava dal Mondiale 2066). Si fa intendere la nostra Sara agli Open Usa: ora passa ai quarti, contro la Wozniacki che sarebbe ora si facesse da parte. Tornano a galla, ma solo nel doppio ( Fossi-Battisti) i nostri canottieri ai Mondiali di Amsterdam.
Al Golf Open d’Italia vince Otto, con Molinari solo 18°. Delusione profonda verso i ragazzotti del wolley, bloccati dall’Iran. Per loro una storia alla Balo, grandi promesse, poche soddisfazioni. Soprattutto quando la posta in palio conta e bisogna tirare fuori gli attributi giusti per agguantarla. Ogni volta, guardandoli, sembra di (ri)ascoltare la favola della volpe e dell’uva.
Il nostro Aru è 7 a 1’06″ alla Vuelta, in mano ( anche qui) agli spagnoli Contador e Valverde. Con il solo Froome alla finestra. Altri spagnoli hanno dominato il Gp di Gran Bretagna. Nella sola Moto Gp primo Marquez, secondo Lorenzo, terzo Rossi. Il grande Valentino con questi scoiattoli iberici non ce la fa ad agguantare  una noce. E comunque il suo resta un Mondiale positivo, anche se non da leggenda.

Sui grandi temi ( doping, corruzione, spese pazze etc ) torneremo a parte.

 

 

Ti potrebbe interessare anche...