Cervia: grande successo della mostra di immagini sul ’900 in occasione di “Sapore di sale 2014″.

Cervia: grande successo della mostra di immagini sul ’900 in occasione di “Sapore di sale 2014″.
villini cervia

CERVIA. Ha riscosso un grande interesse la mostra dedicata a Il Novecento a Cervia e Milano Marittima – rassegna di immagini su villini, alberghi, colonie ed espressioni artistiche dal Liberty al Razionalismo, esposta nel seicentesco magazzino del sale torre in occasione di Sapore di Sale 2014. La mostra è stata inaugurata giovedì 11 settembre e esposta fino a domenica 14 settembre,

L’iniziativa è promossa dall’associazione culturale Casa delle Aie in collaborazione con il circolo pescatori La Pantofla e con il gruppo culturale Civiltà Salinara di Cervia.

La mostra storica, curata da Renato Lombardi, comprende 60 pannellifotografici, delle dimensioni di cm. 70×100, che danno modo di ammirare i primi villini liberty di Cervia e di Milano Marittima, i primi alberghi e pensioni (tra questi il Mare e Pineta, l’albergo Nettuno, il Grand Hotel, le pensioni Quisisana, Rosa ed altre) le prime colonie con in evidenza la Varese e la Montecatini, vere e proprie ‘città dei bambini’ nella stagione del razionalismo. Di rilievo sono alcuni ingrandimenti fotografici dedicati a Giuseppe Palanti (1881-1946) Il grande artista milanese, collaboratore del teatro alla Scala di Milano e dell’Accademia di Brera, artefice della nascita di Milano Marittima, di cui disegnò il piano regolatore ispirato all’idea della “città giardino”. Di rilievo sono anche le immagini di edifici disegnati da grandi progettisti cervesi come Matteo Focaccia. Tra questi spicca ancora oggi la villa Righini. Suggestive sono le immagini dell’originario Stabilimento Bagni, delle fontane monumentali della Piazza Garibaldi, del Grand hotel e della “Fontana dalle cinque colonne” del centro di Milano Marittima. Sono anche esposti alcuni documenti e stampe d’epoca della fase dello sviluppo del turismo a Cervia e Milano Marittima prima del secondo conflitto mondiale. Vengono proposte immagini suggestive di bagnanti e di personaggi che popolano la spiaggia nella fase di passaggio dal turismo d’elite alle prime espressioni del turismo di massa.

L’iniziativa rientra all’interno di un programma più ampio di manifestazioni dedicate al liberty e al ‘Razionalismo nell’architettura’ della Romagna e da seguito ad una ricerca storica avviata con il centenario di Milano Marittima del 2012, che ha portato alla realizzazione di mostre e di tre pubblicazioni. Le iniziative proseguiranno nel 2015, l’anno dell’EXPO, a sostegno dell’ambizione di Cervia e di Milano Marittima di giocare un ruolo di rilievo in occasione di questo grande evento per il legame storico con Milano e come spiaggia per l’EXPO. L’iniziativa costituisce anche un contributo alla istituzione di un ‘Parco del Novecento in Romagna’, tra le città che conservano un grande patrimonio di beni storici, che hanno una valenza culturale e turistica.

 

Ti potrebbe interessare anche...