Rimini è sempre nel cuore dei tedeschi. Un viaggio nel tempo sulle strade che dal bacino della Ruhr portano alla città felliniana.

Rimini è sempre nel cuore dei tedeschi. Un viaggio nel tempo sulle strade che dal bacino della Ruhr portano alla città felliniana.
TORNA IN GERMANIA LA GRANDE RUOTA PANORAMICA DI RIMINI

RIMINI. Un viaggio nel tempo sulle strade che dal bacino della Ruhr portano a Rimini. E’ quello che ha percorso Mathias Budzinski, giornalista della tv pubblica tedesca, che per la ZDF ha girato un documentario a bordo di un Maggiolino, per ripercorrere quei mitici 1500 km che i tedeschi amavano fare negli anni ’50 per raggiungere la riviera. Il film, della durata di 45 minuti, in particolare racconta il viaggio fatto da giovane dalla signora Monika che trascorreva a Rimini almeno 15 giorni di vacanze al sole. Come lei, la maggior parte dei tedeschi viaggiava con il Maggiolino e impiegava circa due mesi per preparare nei dettagli le agognate vacanze. Prima l’Austria, poi, attraverso il Passo di Monte Croce, arrivo in Italia. Non ci sono più le frontiere e si procede spediti senza dover fare file. Tappa obbligata Jesolo, dove anche all’epoca si vedeva il mare per la prima volta. Si proseguiva poi per Padova, con la Basilica di Sant’Antonio, e per Imola, per dare una sbirciata al circuito automobilistico. Il viaggio in sé era una vacanza nella vacanza. Finalmente l’arrivo a Rimini: primo piano sull’albergo A Casa Mia (zona Tripoli) dove la signora Monika era solita soggiornare. La Rimini di oggi con il mare, la ruota panoramica, il centro storico con piazza Cavour e Borgo San Giuliano, ponte di Tiberio e corteo storico della Legio XIII Gemina, ha saputo mantenere e rinnovare il suo fascino. E poi gli aperitivi sulla spiaggia, i fuochi d’artificio, l’immancabile ‘rustida’, il Carnaby e il Rose & Crown.

Il filmato, dal titolo ‘Dal bacino della Ruhr a Rimini‘, è andato in onda domenica scorsa sul Canale della tv pubblica, ZDF Info, e tornerà in onda anche nelle prossime settimane in pillole da 5 minuti.

 

Al seguente link è possibile vedere il filmato:

http://www.zdf.de/ZDF/zdfportal/programdata/08f09dee-c131-3898-beea-3efa0cea90b0/20346041

 

 

Ti potrebbe interessare anche...