Lugo: parte la diciottesima rassegna di teatro dialettale “I vènar de tônd”, organizzata dal GAD città di Lugo.

Lugo: parte la diciottesima rassegna di teatro dialettale “I vènar de tônd”, organizzata dal GAD città di Lugo.
da sx, Davide Ranalli, Noemi Marzia Ricci, Paola Mazzotti, Velia Ferrioli

LUGO. Parte la diciottesima rassegna di teatro dialettale ‘I vènar de tônd’, organizzata dal GAD città di Lugo in collaborazione con il centro sociale ‘Il Tondo’ e il patrocinio del comune di Lugo. Una tradizione per la cittadinanza di Lugo, che nasce dal desiderio di mantenere viva la spontaneità e i valori della nostra Romagna.

‘È bello che in questa città vi sia ancora interesse alla cultura popolare’, ha sottolineato il sindaco Davide Ranalli in occasione della presentazione della rassegna al Salone Estense della Rocca: ‘Questo è un cartellone che abbiamo avuto il piacere di patrocinare, per degli spettacoli realizzati in uno spazio, il Tondo, al quale i nostri cittadini sono molto legati’.

‘Il teatro dialettale rappresenta anche un momento di aggregazione e di incontro’, ha dichiarato Noemi Marzia Ricci, presidentessa del centro sociale Il Tondo.

‘Speriamo di mantenere nel tempo questa attività, che rappresenta un elemento di cultura popolare, altrimenti rischiano di andare perse importanti memorie – ha dichiarato Paola Mazzotti, responsabile GAD Città di Lugo -. Nonostante gli spettacoli siano adeguati ai tempi, è difficilissimo avere giovani attori’.

La rassegna si sviluppa in dodici serate, sempre di venerdì alle 21, a partire dal 3 ottobre, fino alla serata di premiazione del 19 dicembre. Infatti, al termine della rassegna ci saranno tre premiazioni: al miglior attore protagonista maschile, premio offerto dalla famiglia Masotti in memoria di Renato Masotti, grande attore del GAD città di Lugo; alla migliore attrice protagonista femminile e al miglior caratterista, premi questi offerti dagli organizzatori della rassegna dialettale. Gli attori, per decretare i vincitori, saranno votati al termine di ogni spettacolo dal pubblico degli abbonati.

Per ogni spettacolo in calendario, una compagnia teatrale differente: ‘La Compagine’ di San Lorenzo, ‘La Broza’ di Cesena, ‘I giovani di chiusura’ di Imola, ‘Gli amici del teatro’ di Cassanigo, ‘Dla zercia’ di Forlì, la filodrammatica ‘Hermanos’ di Longiano, ‘Acropolis’ di Cotignola, ‘La quasi stabile’ di Bubano”, ‘Qui de Sened’ di Villanova di Bagnacavallo, la ‘Cumpagnèia de bonumor’ di Granarolo Faentino, e poi ovviamente il ‘GAD Città di Lugo’ e ‘Qui de Tond’.

La prenotazione e prevendita degli abbonamenti può essere fatta entro il 3 ottobre nei giorni feriali dalle 10 alle 12 al centro sociale ‘Il Tondo’, in via Lumagni 32, telefono 0545 25661, oppure 0545 900716. Per quanto riguarda i biglietti per i singoli spettacoli, possono essere acquistati tutti i venerdì di spettacolo, dalle 17.30 sempre presso ‘Il Tondo’. Si accettano anche prenotazioni telefoniche. Il prezzo è di 7 euro per i soci del centro sociale e di 8 euro per i non soci. L’abbonamento per tutti gli spettacoli è di euro 50 per i soci e di 60 euro per i non soci.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...