Emilia Romagna: Viabilità riminese: dalla nuova rotatoria in piazzale Vannoni parte il ‘Progetto Tiberio’.

Emilia Romagna: Viabilità riminese: dalla nuova rotatoria in piazzale Vannoni parte il ‘Progetto Tiberio’.
rotatoria piazzale Vannoni

RIMINI. Sarà il primo dei progetti che interesseranno l’area del borgo San Giuliano e rappresenterà la cerniera tra l’intervento di fluidificazione del traffico sull’asse mediano (21 interventi per portare a zero semafori il tratto viario da Rimini Celle a Miramare) e l’intervento sull’area del ponte di Tiberio, incentrato sull’obiettivo della pedonalizzazione del ponte, la riorganizzazione urbanistica e la riqualificazione di tutta l’area circostante.
E’ il progetto approvato nella sua fase esecutiva dalla Giunta comunale che prevede la realizzazione di una nuova rotatoria nell’intersezione Toselli/XXIII Settembre/piazzale Vannoni e la modifica degli impianti semaforici in via Carlo Zavagli e via Bissolati.

I TERMINI DEL PROGETTO. Un progetto di riorganizzazione viaria su piazzale Vannoni, porta d’ingresso attraverso il Borgo San Giuliano alla città storica, che sarà completato con un secondo stralcio, attualmente in fase di definizione, che prevede la riqualificazione dei giardini esistenti con la pedonalizzazione e della via adiacente, la creazione di un ‘portale simbolico‘ che enfatizzi e riqualifichi l’accesso al Borgo, nonché la ricucitura ciclo-pedonale con la nuova viabilità prevista nel piano generale.
L’intero intervento di riorganizzazione viaria si caratterizza per avere come obiettivo, accanto alla fluidificazione del traffico garantita dall’adozione di una rotatoria, l’aumento del fattore sicurezza prevedendo per questo la modifica degli impianti semaforici con la soppressione delle svolte a sinistra. Verranno così realizzati degli spartitraffico centrali per impedire le manovre di svolta a sinistra negli incroci con via Bissolati e con via Carlo Zavagli.
La nuova rotatoria di piazzale Vannoni avrà un diametro esterno di circa 28 metri mentre quello interno sarà di circa 12 e sarà dotata di un’aiuola centrale delimitata da cordoli della stessa forma utilizzata nelle altre rotatorie recentemente realizzate nel territorio comunale. La corona sormontabile verrà pavimentata con cubetti di porfido.

La scelta dei diametri, della conformazione e dell’orientamento della rotatoria ha cercato di coniugare diverse esigenze, prima tra tutte quella di allontanare i bracci di immissione da quelli di emissione adiacenti. Si è inoltre cercato di indurre dei rallentamenti garantendo altresì la fluidità del traffico. La sistemazione dell’incrocio è completata da nuove aiuole spartitraffico per canalizzare i flussi d’ingresso e uscita. Per quanto riguarda la via Toselli, il progetto predisposto dai tecnici dei Lavori pubblici ha optato per la possibilità, nella prima fase, di mantenere il doppio flusso di transito sia in entrata che in uscita dalla rotatoria

La continuità dell’attuale pista ciclabile sulla via XXIII Settembre, lato mare, non sarà modificata mantenendo l’attraversamento pedonale posto in via Toselli, ma è stata prevista la realizzazione una pista ciclabile monodirezionale lato monte della via XXIII Settembre, da via Zavagli fino alla via Veruda, a prolungamento della pista esistente. La nuova pista ciclabile sarà rimarcata con un asfalto colorato rosso.

 

L’importo dei lavori ammonta a 250.000 euro di cui 202.017 per opere in appalto.

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...