Notizie ( non solo) di sport. La Juve ora saluta? Tra il maestro e l’allievo, duello da leggenda.

Notizie ( non solo) di sport. La Juve ora saluta? Tra il maestro e l’allievo, duello da leggenda.
Vale e Marquez download (2)

LA CRONACA DAL DIVANO.  E mentre ai nostri ( più che amanti della palla) esterofili luccicano gli occhi per il Clasico ( vinto 3-1 dal Real di Carletto, non lo dimentichino al Bernabeu ), s’è disputato un altro turno, l’ottavo, di Campionato. Nulla di eclatante, se non il parziale  stop della Roma ( bloccata sul pari dalla coriacea Samp) e la rinascenza napoletana, con una goleada all’improvvido Verona ( 6-2).
Il Milan, invece, che avrebbe potuto catturare il terzo posto in solitaria, come da copione, s’è arrestato( 1-1) davanti alla Viola, fortunatamente  ( per i rossoneri) ancora priva dei suoi due bomber. C’è infatti nella squadra milanese, entusiasmi a parte, qualcosa che ancora non convince. Inzaghi, come sempre solerte, ha parlato ” della miglior partita difensiva dell’anno ” per i suoi. E questo potrà anche essere; fatto è però che la certezza sulla tenuta dei risultati da parte rossonera non c’è . E così,  le restano avanti Samp e Udinese. Martedì, mercoledì e giovedì avremo il turno infra settimanale di Campionato. Vedremo, allora, chi ha più  energie da spendere.

STOCCATE A PARTE.  Stoccate a parte tra Juve e Inter, Agnelli continua a parlare  ” d’un calcio ( il nostro ovviamente) malato. Oramai- sottolinea lui – ci sono passati avanti Inglesi, Spagnoli e Tedeschi. Stiamo precipitando, anche per l’elezione Tavecchio è stata una sconfitta più che una speranza di risalita”. Diciamo subito che, grosso modo, condividiamo il pensiero del gran capo bianconero. Non ne condividiamo però i toni, un poco lugubri, da fine Impero, più che da nascita d’una nuova era.

Del resto se si continua ad usare il cilicio come si fa godere di quanto di buono ( anche se, al momento, scarso) ci dona la vita? Per fare un esempio, se invece di incidere ossessivamente su quanto fanno gli altri perchè non dice quanto dovremmo fare noi?  Non solo per scalzare Tavecchio ( Lotito), che quando se ne vorrà andare sarà salutato ( come per Abete) dal suone delle campane, ma sui nuovi  vivai, sui nuovi stadi, sul nuovo merchandising etc etc ?
La Juve, con i risultati societari , o imprenditoriali, che sta ottenendo, sta indicando la strada. Non solo all’Italia, ma a buona parte dell’Europa. Compresa quella, al momento, appare sugli scudi.  Ma che, se ben si guardasse, e speriamo che monsieur Platini questa volta non faccia il Blatter, sarebbe in gran parte da bocciare. Quelle squadre infatti rimpinguate da danari di oscura ( e traballante) provenienza che esempio possono dare? Ripetiamo e ripeteremo questo concetti. Perchè è qui che si gioca il futuro. Nostro e degli altri.  Delle stoccate non ci importa. Quello non è il  modo di fare impresa. Non è la chiave per leggere e anticipare il futuro. Del calcio e del nostro Paese.

AMENITA’. Thoihr, il nuovo gran capo Inter, dopo avere liquidato il socio, ne ha sparata una delle sue. Sempre sul nostro calcio decadente. ” I miei figli – ha rivelato – non conoscono alcun giocatore della serie A”.  Non conosciamo quale età abbiano i figli di Thohir; certo è che se non conoscono alcun giocatore della serieA non conoscono neppure quello che ha fatto il papà loro. Il quale, forse qualcuno glielo potrebbe dire, ha acquistato una delle squadre più titolate al Mondo, che nel 2000 ( e non duemila anni fa) ha vinto tutto quel che il calcio  mette in palio al Mondo.

L’altra amenità l’ha sputata la disinvolta regina delle conduttrici di Sky. Dopo aver ammirato l’abbraccio Mourinho-Van Gaal prima del match Chelsea-United ( finito 1-1) non ha resistito alla sua omelia. ” Credo – ha predicato – che in fatto di cultura sportiva abbiamo tanto da imparare”.
A parte che noi, poveri ignorantelli,  ( secondo i nostri imbelli pedagoghi ) quando si parla dell’Altrove  abbiamo sempre qualcosa da imparare ( o da apprendere), se avesse avuto un po di pazienza e si fosse guardata la stretta di mano fra Benitez e Mandorlini al termine d’un incontro salvezza, per il primo, e , profondo rosso, per il secondo, forse, l’amenità se la sarebbe risparmiata. Il Bel Paese è un loco complesso, a volte difficile da gestire, ma gli applausi ai giocatori della Roma annientati dai Germani come ai tempi dei Galli  non li abbiamo fatti noi. Ma lo stadio, pieno di romanacci. Romanacci, e non inglesi o tedeschi o olandesi…

IL RITORNO DI VALE. Vedere Valentino, il maestro, duellare all’arma bianca con l’allievo, Marquez, è uno spettacolo unico. Da leggenda, più che di storia. La quale, però, ( solitamente) inizia a funzionare post mortem piuttosto che vita natural durante. Siccome, però , auguriamo ai due campioni lunga vita ancora, soprattutto sulle piste, rompendo la consuetudine, iniziamo a mettere già da ora qualche mattoncino.

Probabilmente, Valentino vestito di nuovo arriverà dietro all’asso spagnolo. Sopravanzando gli altri assi spagnoli, come Lorenzo e Pedrosa. Diciamo però che questo non è un risultato da archiviare come uno dei tanti. Inoltre, non è detto che il prossimo anno la Yamaha non abbia trovato il grimaldello per cambiare lo status quo. Ovvero il maestro di nuovo davanti all’allievo. Sia pure eccezionale e simpatico come il giovane Marquez.

CAMPIONATO ITALIANO. VIII GIORNATA. ( sabato 25) Empoli-Cagliari o-4, Parma-Sassuolo 1-3, Samp-Roma 0-0; ( domenica 26) Chievo- Genoa, Juventus-Palermo 2-0, Udinese-Atalanta 2-0, Cesena-Inter o-1, Lazio-Torino 3-2, Napoli-Verona 6-2, Mila-Fiorentina 1-1.

LA CLASSIFICA. Juventus punti 22, Roma 19, Samp 16, Udinese 16, Lazio 15, Milan 15, Napoli 14, Inter 12, Genoa 12, Verona 11, Fiorentina 10, Torino 8, Cagliari 8, Atalanta 7, Empoli 7, Sassuolo 7, Cesena 6, Palermo 6, Chievo 4, Parma 3.
IL PROSSIMO TURNO. ( martedì 28) ( ore 20,45) Sassuolo-Empoli; ( mercoledì 29) ( ore 20,45) Atalanta-Napoli, Cagliari-Milan, Fiorentina-Udinese, Genoa-Juventus, Inter-Samp, Palermo-Chievo, Roma-Cesena, Tornino-Parma; ( giovedì 30) ( ore 20,45) Verona-Lazio.

 

CHAMPIONS

GRUPPO A. ( mercoledì) Atletico-Malmoe 5-0; Olympiacos-Juventus 1-o
CLASSIFICA. Atletico e Olympiacos 6 punti, Juve 3, Malmoe 3.
PROSSIMO TURNO. ( 4 novembre) Juventus-Olympiacos, Malmoe-Atletico Madrid

GRUPPO E. ( martedì) Cska- City 2-2; Roma-Bayern 1-7
CLASSIFICA. Bayern 9 punti, Roma 4, City 2, Cska 1.
PROSSIMO TURNO. ( 5 novembre) Bayern-Roma, City-Cska.

EUROPA LEAGUE

Gruppo B. Torino-Helsinki 2-0 ; GRUPPO F, Inter-Saint Etienne 0-0 ; GRUPPO I, Young Boys-Napoli 2-0; GRUPPO K, Minsk-Fiorentina 0-1.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ti potrebbe interessare anche...