Ravenna. Sabato 22 novembre debutta l’orchestra del Verdi fra classico e jazz.

Ravenna. Sabato 22 novembre debutta l’orchestra del Verdi fra classico e jazz.
ravenna isitutto musicale Verdi

RAVENNA. Sabato 22 novembre, al palazzo dei congressi, con inizio alle 20,30, ha luogo il concerto di apertura dell’anno accademico 2014-15 dell’istituto superiore di studi musicali ‘Giuseppe Verdi’ di Ravenna. L’ingresso è libero.

In prima esecuzione assoluta, nella programmazione dei ‘Concerti dell’Accademia Filarmonica’, viene presentato Sympho-jazz, un’interessante offerta musicale che vede affiancati lo Zanca Jazz Quartet e l’Orchestra dell’ISSM ‘Verdi‘, diretti da Marco Titotto, docente di esercitazioni orchestrali dell’Istituto stesso. Il progetto, che prevede l’esecuzione di musiche composte e arrangiate da Giuseppe Zanca, in un organico che unisce il quartetto jazz all’orchestra sinfonica, ha trovato accoglienza e apprezzamento nel direttore dell’Istituto, professor Franco Perfetti, che ne ha subito vista l’opportunità, per i giovani che seguono gli studi classici, di misurarsi con altri e diversi repertori e linguaggi. In programma, a pagine originali di Zanca, si affiancano arrangiamenti su musiche di grandi autori quali Bizet, Rossini e Verdi. La serata ha così inizio con una Ouverture per corno e orchestra, e procede con Habanera Bizet (dalla Carmen), Sempre libera (dalla Traviata), Figaro (dal Barbiere di Siviglia), What a wonderful world, Foglie Su e Giù, Nuevo Mundo, per concludersi con la Suite n. 1.

Di queste musiche è stato inciso un CD, presentato il 17 scorso nella sede dell’Istituto di Via di Roma. Edito in un’elegante confezione, è stato registrato il 7 e 8 giugno di quest’anno al Palazzo dei Congressi. Gli interpreti sono appunto i componenti dello Zanca Jazz Quartet (Giuseppe Zanca, tromba, Corrado Cacciaguerra, chitarra, Paolo Ghetti, basso e Stefano Paolini, batteria), e l’Orchestra del ‘Verdi’ di Ravenna formata da docenti, allievi ed ex allievi dell’Istituto oggi professionisti della musica.

Nell’ordine sono: Luca Falasca, Ester Piranio, Grazia Raimondi, Justina Pajak (violini primi); Sara Zinzani, Giada Jasmine Rizqallah, Francesco Belli, Martina Santarelli (violini secondi); Luciano Bertoni, Matteo Alberani ed Enrico Cardinali (viole), Tiziano Berardi, Cecilia Zanni e Paolo Ballanti (violoncelli); Marco Forti (contrabbasso); Alice Degli Esposti e Agnese Bondi (flauti); Stefano Rava e Arianna Albonetti (oboi); Gianluca Bonetti e Matteo Succi (clarinetti); Dario Galassini, Alex Rossi e Giulia Donati (fagotti), Giovanni Lucchi e Francesco Agnoletti (corni); Marco Vita e Marco Brunelli (trombe); Damiano Drei (trombone) e Fausto Civenni (tuba).

 

Ti potrebbe interessare anche...