Conselice. Rassegna letteraria Equilibri in bilico in attesa del premio ‘Giovanna Righini Ricci’.

Conselice. Rassegna letteraria Equilibri in bilico in attesa del premio ‘Giovanna Righini Ricci’.
Copertina - L'esecutore

CONSELICE. A Conselice nasce ‘eQuiLibri in bilico’, la prima rassegna letteraria organizzata in attesa dell’undicesima edizione del Premio nazionale di letteratura per ragazzi ‘Giovanna Righini Ricci’, prevista per sabato 21 marzo 2015. Cinque appuntamenti in biblioteca (tutti alle 18.30) per cinque storie di confine, in un terra di confine come quella di Conselice: tra normalità ed eccezione, insicurezza e tranquillità, equilibri e stravolgimenti.

Il primo incontro si è tenuto venerdì 12 dicembre, con Anna Rita Boccafogli e il suo libro Nel grembo delle Ande, un viaggio alla ricerca dell’energia che accorda ogni persona con l’armonia dell’infinito attraverso la potenza delle montagne, lo scorrere dell’acqua, la forza del fuoco, il respiro del vento.

Più cruda la denuncia di Marco Cortesi che con L’esecutore, in programma giovedì 15 gennaio, contrappone alla barbarie delle esecuzioni improvvisate le meticolose procedure che regolano ogni aspetto delle condanne a morte. ‘Con la pena di morte lo Stato compie un’azione condannata con fermezza dal diritto internazionale, perché comporta una deliberata aggressione nei confronti di un prigioniero – sottolinea Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia -. Non esiste un metodo umano per uccidere, è impossibile trovare un modo per mettere a morte una persona che non sia crudele, disumano o degradante’. L’appuntamento è patrocinato da Amnesty International Italia, che sarà presente con un banchetto.

Carolina Raspanti, nata e residente a San Patrizio, presenterà il suo primo libro vQuesta è la mia vita venerdì 13 febbraio: ‘Io mi chiamo Carolina Raspanti e sono una normalissima ragazza di 21 anni. Il fatto di essere down non mi pesa per niente e direi che anche gli altri non mi fanno sentire diversa’. Il suo è il racconto autobiografico di una ragazza semplice, leale e onesta che ha avuto una vita piena di soddisfazioni. Carolina, che oggi ha 30 anni, ha deciso di lasciare alla cooperativa sociale “Lo Stelo di Cervia” tutti i ricavi della vendita effettuati tramite un’offerta consigliata, per potere contribuire allo sviluppo di futuri progetti a favore dei ragazzi diversamente abili.

Venerdì 13 marzo è il turno de I bastardi di Sarajevo di Luca Leone, dove troviamo la crudeltà e la spregiudicatezza dei carnefici e la sofferenza taciuta delle vittime, soprattutto donne. La voglia di rivoluzione dei giovani e la saggezza rassegnata e ironica di un professore. La brama sanguinaria di certi turisti e la ricerca di redenzione da parte di chi ha guardato da spettatore la guerra e non ha fatto ciò che doveva. I personaggi sfilano davanti al lettore sul palcoscenico decadente di una Sarajevo dai mille angoli bui, con l’autore che tesse una trama perfetta e avvincente fatta di soli dialoghi. L’appuntamento, così come quello del 15 gennaio, è patrocinato da Amnesty International Italia, che sarà presente con un banchetto.

Sabato 21 marzo alle 9.30 al teatro comunale è in programma l’XI edizione del Premio Nazionale di letteratura per ragazzi ‘Giovanna Righini Ricci’: l’incontro con l’autore (o l’autrice) del romanzo vincitore avrà luogo in occasione della cerimonia di conferimento del premio.

Seguirà un ultimo appuntamento della rassegna ‘eQuiLibri in bilico’ in collaborazione con la sezione locale ANPI venerdì 10 aprile. Ilenia Carrone presenterà il suo libro Le donne della Resistenza: attraverso le storie singole e di molti, il testo fa luce sulle evoluzioni e sulle involuzioni subite dalla memoria collettiva e sull’impegno delle donne per la Liberazione.

La rassegna ‘eQuiLibri in bilico’ è organizzata dall’assessorato alla cultura del comune di Conselice in collaborazione con la biblioteca comunale ‘Giovanna Righini Ricci’. Tutti gli appuntamenti sono a ingresso libero. Per informazioni, contattare la biblioteca comunale Giovanna Righini Ricci al numero 0545 986930.

 

Ti potrebbe interessare anche...