Massa Lombarda. In quattro mese sono stati piantati oltre 300 alberi, incrementato il patrimonio verde del comune.

Massa Lombarda. In quattro mese sono stati piantati oltre 300 alberi, incrementato il patrimonio verde del comune.
Alcune piantumazioni già effettuate Massa Lombarda

MASSA LOMBARDA. Le prime piante sono state messe a dimora in dicembre. Le ultime verranno piantate in marzo. 

Oltre trecento alberi in quattro mesi: l’Amministrazione comunale di Massa Lombarda è impegnata a incrementare il proprio patrimonio verde, con la messa a dimora di numerose piante ad alto fusto: frassini, tigli, aceri, carpini e bagolari andranno così ad arricchire la città, a tutto vantaggio dell’ambiente, in particolare della qualità dell’aria. Le piantumazioni sono iniziate a dicembre e termineranno nel mese di marzo, seguendo la stagionalità più opportuna per la loro messa a dimora.

‘L’Amministrazione comunale ha ritenuto opportuno procedere all’integrazione del proprio patrimonio arboreo con la messa a dimora di 320 (343 a fronte di 23 abbattimenti in piazza Mazzini) nuove piante nelle aree di propria proprietà – ha sottolineato l’assessore ai Lavori pubblici Laura Avveduti -, anche in relazione alla valutazione di non sostituire le alberature abbattute nell’ambito dell’intervento di riqualificazione della piazza Mazzini. Questa importante operazione di riqualificazione del verde pubblico porterà un beneficio traducibile in 224 tonnellate di co2 nell’atmosfera in meno all’anno. L’investimento per questa operazione, che comprende tutte le opere per la messa a dimora e l’acquisto delle piante, è di circa 150mila euro. Ricordiamo inoltre che Massa Lombarda ha continuato a piantare un albero per ogni nuovo nato nonostante sia un obbligo di legge solo per i comuni di oltre 15mila abitanti’.

Questi gli interventi nello specifico: 33 alberature nell’area verde in via della Cooperazione; 158 alberature nell’area del centro sportivo di Fruges; 29 alberature nell’area verde in via De Coubertin; 30 alberature nell’area verde di via Sant’Antonio; 25 alberature nell’area verde di via dei Peschi; 15 alberature nell’area verde di via Zaccagnini; 17 alberature nell’area verde di via Dini e Salvalai; 10 alberature nell’area verde di via Sangiorgi.

Gli alberi appartengono tutti a specie autoctone, selezionate tra quelle che presentano meno problemi sia per quanto riguarda la manutenzione, sia per la loro resistenza ad agenti atmosferici e patologie. Tale intervento persegue anche gli obbiettivi previste nel PAES comunale.

 

Ti potrebbe interessare anche...