Riccione. Giardini d’autore ha fatto della Perla la città dal ‘pollice verde’, circa 8mila visitatori in tre giorni.

Riccione. Giardini d’autore ha fatto della Perla la città dal ‘pollice verde’, circa 8mila visitatori in tre giorni.
Riccione giardini d'autore

RICCIONE. Si è conclusa la manifestazione GIARDINI D’AUTORE DI PRIMAVERA con circa 8.000 presenze, una tre giorni dedicata a tutti gli appassionati di piante e giardino con collezioni botaniche uniche proposte dai migliori vivaisti italiani.

Giardini d’Autore ha ufficialmente aperto la stagione delle mostre florovivaistiche in Italia, nonostante la pioggia di domenica pomeriggio, è stato un week end di successo, in cui il pubblico affezionato alla rassegna non è mancato, nello splendido parco di Villa Lodi Fè si è creato un vero e proprio giardino botanico open air.  

LE NOVITA’ di questa primavera 2015 sono state premiate da un interesse di pubblico dall’incontro con Nicola Pizzi per la presentazione della collezione di fiori commestibili e ai cocktail con erbe aromatiche fresche e fiori edibili di Jessica Fioroni.

A rendere unico il weekend di Giardini d’Autore è stato il programma ricco di appuntamenti dedicati a grandi e piccini. Dall’incontro conGiancarlo Marconi per la presentazione del libro ‘Nei Giardini di Nessuno’ a quello con L’Associazione Italiana della Camelia che ha esposto  in anteprima la ‘Camelia Reticulata’ e alcuni suoi ibridi, alla collaborazione con l’Associazione a Passo d’uomo per la passeggiata naturalistica. Oltre ai laboratori eco chic: ‘Fiori in fil di ferro’, ‘Carta in Tavola’, ‘La Primavera sul Tessuto’ e  ’Bouquet di Primavera’.

Come ogni hanno si ringraziano le Scuole di Riccione per la grande partecipazione ed entusiasmo. Quest’anno sono stati 140 gli studenti  che hanno seguito i laboratori proposti:  Storie sotto l’albero’, ‘Il mio giardino a colori’ e il ‘Laboratorio di Ceramica’.  La sensibilizzazione verso l’ambiente e la cura del verde è passata attraverso lavori empirici, manuali e letture ad alta voce sdraiati sul teli e cuscini colorati disposti sul prato tra bellissimi fiori e piante rigogliose. 

‘Qualità e nuove idee sono le caratteristiche chiave del successo di Giardini d’Autore  – ha dichiarato l’Assessore al Turismo, Claudio Montanari -. Quella che si è appena chiusa è stata un’edizione che ha mostrato attenzione nella cura dei dettagli e alla selezione degli espositori, ma anche nell’offrire alla città proposte culturali e iniziative capaci di rivolgersi alla città e al suo territorio.  Inoltre, sottolineo come la manifestazione si inserisca perfettamente nel filone di iniziative ‘green’ che abbiamo avviato lo scorso dicembre con l’intento di promuovere un turismo sostenibile, attento all’ambiente. Il tema ambientale è il cardine della strategia che stiamo sviluppando declinandolo in vari appuntamenti capaci di proporre un’idea di città che di volta in volta si rigenera e adegua all’incedere delle stagioni’.

Ti potrebbe interessare anche...